Articolo »

  • 16 febbraio 2021
  • Casale Monferrato

Corsi serali

Con un «posso farlo!» ci si riscopre pieni di virtù

La storia di Mario Gentile: da lavoratore insoddisfatto a liceale

Mario Gentile, 25 anni, con la passione per la musica, è studente del quinto anno di Scienze Umane

Quasi 13 milioni di italiani hanno un titolo di studi massimo equivalente alla terza media. Uno su due, nella fascia d’età tra i 25 e i 64 anni è potenzialmente bisognoso di riqualificazione. In Italia, il 20% degli adulti europei ha, dunque, un basso livello di istruzione. A dirlo è uno studio dell’Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche. Ne consegue, che un investimento su competenze e formazione rientri nelle urgenze e priorità del Bel Paese.

Sono dati impressionanti, ma certamente noti da lunga data, rispetto ai quali non si può più restare indifferenti. Tuttavia, fortunatamente, talvolta si tratta di dati “in movimento”, grazie ai Corsi Serali per Adulti e ai Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti che, anche a Casale Monferrato, contano un crescendo di iscrizioni.

Non ci sono limiti d’età per rimettersi in gioco e investire sulla propria formazione. C’è chi lo fa per riscattarsi, chi per ambizione o per orgoglio, chi, invece, per meglio inserirsi nel mondo del lavoro o per proseguire gli studi e poi, succede, che strada facendo, rifioriscano talenti, passioni e potenziali inespressi.

Succede, tra gli altri, al 25enne monferrino Mario Gentile. Dopo 4 anni di studi professionali, Mario era entrato nel mondo del lavoro ma, presto, si era reso conto di desiderare qualcosa di più: di poter dare di più. «Dopo le medie, non avevo ancora le idee chiare su quello che sarebbe dovuto essere il mio percorso di vita; non ero in grado di scegliere» (e, da qui, ritorna anche l’importanza dell’orientamento). «Per un po’ ho lavorato nel settore dell’elettronica, poi in un’azienda leader nel mercato delle verdure ma, giorno dopo giorno, stavo perdendo stimoli. Ho così rivalutato le mie capacità e la possibilità di dare di più a me stesso e alla società. Mi sono detto: posso farlo».

Lo scorso anno, Mario si era così iscritto al 3-4° anno del Liceo serale delle Scienze Umane: «All’inizio ero molto chiuso e insicuro. Mi ero isolato. Il Liceo e una mia compagna mi hanno aiutato a tirare fuori un po’ più di carattere e a recuperare autostima. Il serale viene, spesso, visto come una realtà di serie B. Personalmente, ho potuto apprezzare che, invece, è una scuola seria e rigorosa». Ora, di giorno, Mario lavora nell’azienda di famiglia e la sera frequenta il 5° anno. Dopo la maturità, non sa ancora se proseguirà con gli studi universitari, scegliendo, forse, Fisioterapia: «Preferisco decidere passo dopo passo; da cosa, nasce sempre cosa».

Tra i suoi hobbies, ci sono la lettura di fantasy e romanzi e la musica. Con il padre, suona e canta; una passione molto forte che lo porta a vivere momenti speciali di pieno trasporto. Da qualche tempo, poi, incalzato dalle sue proff e dalla madre, ha ripreso a scrivere poesie sui temi sociali. Insomma, non è mai troppo tardi per investire nello studio e per riscoprirsi pieni di virtù. Basta dirsi, come ha fatto Mario: «Posso farlo!».


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Ferruccio Battaglia

Ferruccio Battaglia
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!