Notizia »

Coro NovinCanto in Duomo

Sabato 8 ottobre alle ore 21

Sabato 8 Ottobre il Coro NovinCanto arriva per la prima volta a Casale Monferrato grazie all’interessamento di due componenti il coro originari di Casale, dove presenterà alle ore 21 presso la Cattedrale di Sant’Evasio, ospiti del parroco e vicario vescovile mons. Desire Azogou, un repertorio di musica sacra e profana e sicuramente un brano in lingua coreana, marchio di fabbrica del coro novese.

Il coro NovinCanto nasce nel 2014 come unione delle Corali di due parrocchie di Novi Ligure: quella dell’Insigne Collegiata e quella del Sacro Cuore e si compone di circa 40 elementi suddivisi nelle principali voci: Soprano, Contralto, Tenore e Basso. E’ stato fondato ed è diretto dalla Maestra Hyo In Cecilia Lee, Soprano originaria della Corea del Sud, Laureata in Canto Lirico con il massimo dei voti all’università di Daejeon, è venuta in Italia per perfezionarsi al Conservatorio di Parma. Si è inoltre laureata in Canto Lirico Concertistico presso il Conservatorio «Vivaldi» di Alessandria.

Hyo In Cecilia Lee ha cantato come solista in vari allestimenti d’opera: "Il telefono" di Menotti, "Bastiano e Bastiana" e "Il flauto magico" di Mozart. Inoltre in selezioni di Opera in forma di concerto (Bohème, Traviata, Tosca ecc.) e ha tenuto concerti di musica lirica e musica sacra in Corea del Sud, Italia e Svizzera, attualmente sta preparando un concerto a Perugia e due concerti in Abruzzo, a L’Aquila e dintorni.

Il Coro NovinCanto si è imposto fin dagli esordi all’attenzione di pubblico e critica per la sua ecletticità, che rende questa formazione corale capace di accostarsi alle diverse epoche musicali nel pieno rispetto dello stile e della prassi esecutiva propri di ognuna di esse. Con il repertorio spazia da composizioni del XVII secolo a brani di impronta romantica sino a composizioni contemporanee, musica sacra, estratti di opere, colonne sonore di film ed operette raggiungendo livelli decisamente interessanti per un coro amatoriale e si consolida come una delle più interessanti realtà musicali del basso Piemonte

In 8 anni di attività, di cui un paio fermi a causa covid, ha effettuato più di 60 concerti distinguendosi non solo sul territorio ma anche in città come Asti, Padova, Perugia, Assisi, Genova, Firenze e Roma, partecipando a più edizioni del Florence International Music Festival dove è praticamente diventato ospite fisso nella serata finale dell’importante rassegna internazionale.

E’ stato inoltre invitato nel 2017 al Ricevimento dell'Ambasciatore della Repubblica di Corea, presso l' Istituto Culturale Coreano di Roma, in occasione del 67mo Anniversario della partecipazione del Corpo Militare della CRI e delle Forze ONU alla Guerra di Corea e nell'occasione ha presentato alcuni brani in lingua coreana - che fanno parte del proprio repertorio - ai numerosi ospiti presenti riscuotendo un grande apprezzamento.