Articolo »

A Camagna con mamma Lenti

Il monumento ai Caduti di Camagna si trova alla periferia del paese al centro dell’ampio e verde Parco della Rimembranza, al bivio delle strade per Cuccaro e Vignale. E’ delimitato da un lato dal cimitero e dall’altro dall’area verde del Sacrario della Banda Lenti con l’immagine di Colombina Cabiati, piangente nel ricordo di figli persi, medaglia d’oro della Provincia di Alessandria e ricordata come “Mamma Lenti” da uno scritto di Giovanni Sisto. Qui è stata inoltre posta una stazione di posta del paesaggio dell’itinerario panoramico nei paesi della “core zone” dell’Unesco. Il monumento è al centro del viale alberato con le targhette in acciaio su palina commemorative dei 55 Caduti dei due conflitti mondiali, restaurate nel novembre 2013 dall’Amministrazione comunale e dagli Alpini di Camagna. Un’opera semplice a forma di stele con una stella sulla punta, eretta probabilmente negli anni 1937-1939. Nella parte alta le lapidi (quasi illeggibili) con i nomi dei martiri della Grande Guerra, cui sono stati aggiunti in anni successivi quelli del secondo conflitto. Questo l’elenco dei 29 Caduti della Grande Guerra con l’anno di nascita: Sold. Accatino Giovanni 1873; Sold. Baracco Giuseppe 1888; Sold. Cantatore Pompeo 1897; Capor. Cantatore Vincenzo 1897; Capor. Cazzulino Ferdinando 1886; Serg. Mag. Cazzulino Pietro 1888; Capor. Debernardi Mario 1892; Capor. Degiovanni Secondo 1894; Cap. Ermini Leone 1893; App. Gatti Giuseppe 1885; Sold. Gatti Vincenzo 1887; Sold. Giambone Giuseppe 1886; Sold. Istria Piero 1881; Sold. Lenti Bartolomeo 1889; Sold. Lupano Carlo 1888; Sold. Mascarino Edoardo 1895; Sold. Mascarino Edoardo 1883; Sold. Masserano Domenico 1890; Sold. Mazzucco Luigi 1898; Sottoten. Pulli Egidio 1897; Sold. Rivalta Cesare 1893; Sold. Sapelli Giorgio 1889; Sold. Sapelli Pietro 1892; Serg. Mag. Sapelli Paolo 1893; Sold. Scagliotti Paolo 1891; Sold. Scagliotti Giovanni 1890; Sold. Scagliotti Luigi 1893; Serg. Mag. Scagliotti Francesco 1890; Capor. Strambio Francesco 1895. Entriamo anche al cimitero, al centro domina il sacrario dedicato ai partigiani della Banda Lenti trucidati dai tedeschi a Valenza. Guardandoci attorno troviamo le tombe del critico cinematografico Gianni Rondolino e del primario neuro del Santo Spirito Sergio Broglia. All’ingresso della parte nuova del Cimitero si ammira un Cristo crocifisso realizzato (2008) con attrezzi da lavoro, tenaglie, martello, da Nello Scagliotti non dimenticato sindaco di Camagna.