Articolo »

Basket Serie A2

La Novipiù perde a Chieti 84-77. Solo giovedì si saprà se i rossoblu disputeranno i playout o retrocederanno in Serie B

La salvezza ora è attaccata a un esile filo: se Ravenna batterà la Stella Azzurra i monferrini dovranno lasciare la Serie A2, mentre se la Stella Azzurra, già salva, conquisterà i due punti, i ragazzi di coach Comazzi andranno ai play-out

Alvise Sarto in azione contro Chieti

Al PalaTricalle “Sandro Leombroni” va in scena l’ultima partita della stagione. Una partita senza appello per definizione: la Novipiù si presenta forte della vittoria con San Severo che la tiene nei giochi per i playout. Chieti è di umore opposto: giovedì ha fallito l’aggancio salvezza facendo conquistare dalla Stella Azzurra l’ultimo posto salvezza in palio ma è comunque avanti di 2 punti sui rossoblù. Chieti parte con il freno tirato, faticando a contenere il bell’attacco Novipiù. Roderick sveglia i padroni di casa, riportando Chieti a contatto. Si gioca anche con uno sguardo alla differenza canestri: all’andata la Caffè Mokambo aveva fatto il colpaccio imponendosi di 5 punti. Nel secondo tempo lunghi tratti di blackout per i rossoblù. I ragazzi di coach Comazzi sembrano disunirsi, subendo la fisicità della Caffè Mokambo. Il finale è affidato alla reazione dei singoli: Cheti può assistere al “duello” fra Roderick e Jackson per la palma di MVP, la Novipiù è spettatore. Finisce con la vittoria di Chieti, che disputerà i playout e l’attesa del match di giovedì per la Novipiù. Se Ravenna batterà la Stella Azzurra i monferrini dovranno lasciare la serie A2, se la Stella Azzurra conquisterà i due punti per i ragazzi di coach Comazzi sarà playout.       

 

Per la trasferta di Chieti coach Comazzi sceglie di schierare sul parquet Ellis, Sarto, Justice, Carver e Martinoni. I primi punti della serata sono di Justice, di tabella, subito seguiti dalla tripla di Sarto. Il Monferrato Basket sembra entrare negli schemi offensivi con tutti i giocatori dietro la linea dei 6,75m, il 5 fuori, alternandolo con ricezioni improvvise in post basso di Martinoni che si muove continuamente sulla verticale. Questa varianza offensiva sortisce l’effetto sperato: sul 0-7 coach Rajola ferma per la prima volta il match per parlare con i suoi. Di Spizzichini, dopo quasi 4 minuti di gioco, i primi punti della Mokambo Chieti. Roderick prova a mettersi in proprio: al 7’ l’esterno della Mokambo ha realizzato 7 dei 9 punti dei padroni di casa (9-17). I giocatori di coach Rajola continuano a faticare nel seguire i tagli improvvisi verso canestro dell’attacco Novipiù. Sarto è caldissimo, con il 1/1 da due e 2/2 da tre nel primo quarto. Buon momento per i due attacchi in finale di quarto con tanti canestri messi a segno: l’ultimo è la tripla di Bartoli che fissa il parziale sul 23-28. Tutto facile per Jackson e Roderick a inizio seconda frazione; con attacchi chirurgici i due americani riportano ad un solo possesso di distacco Chieti (30-32 al 12’). Lo staff tecnico del Monferrato Basket decide che è il momento di intervenire e chiama timeout. Chieti alza l’intensità difensiva, in una fase del match molto concitata e confusa che vede le squadre impazienti di giungere alla conclusione. A Mastellari risponde Carver, molto concreto in fase offensiva. Sulla sirena Spizzichini sfrutta lo scarico dopo il prolungato  isolamento di Roderick. Si va negli spogliatoi con il tabellone che segna 38-42. 

Ritmo molto basso nelle prime azioni del secondo tempo. Jackson, con la tripla, riporta Chieti ad un solo possesso di distacco (43-46 al 23’), a cui replica Justice con un canestro in stepback da tre di altissima difficoltà tecnica. Roderick segna un parziale personale di 6 punti e riporta in parità le due squadre (54-54 al 27’). Ancellotti stoppa Justice e sul ribaltamento di fronte è il capitano di Rieti a portare avanti per la prima volta nel match la Caffè Mokambo. L’errore dalla lunetta di Justice, che non chiude il potenziale gioco da 2+1, è l’esito del primo tiro libero tentato dal Monferrato Basket nel match. Roderick raggiunge al 29mo minuto la doppia doppia (20 punti e 10 rimbalzi), suggello statistico di una prestazione sontuosa del 34 in maglia Chieti. Il terzo quarto si chiude sul 58-56. Come nei copioni di genere thrilling, la salvezza per le due squadre si decide negli ultimi 10 minuti della “fase ad orologio”. Jackson non vuole essere da meno dell’altro straniero tesserato dalla Mokambo e realizza due canestri consecutivi, di un peso specifico altissimo: coach Comazzi deve fermare subito il match. Chieti sembra una lontana parente di quella vista nel primo tempo: la squadra di coach Rajola difende con precisione e intensità ed è creativa ed efficace in fase offensiva. Ellis trova due triple consecutive, ponendo fine al digiuno di punti della Monferrato Basket durato 3’ nel quarto periodo. Jackson e Roderick si sfidano per la palma di MVP di serata, la Novipiù rimane imbambolata di fronte all’energia di Chieti. Ancellotti si ripete con una stoppata in recupero monumentale, Roderick sigla il +9 Caffè Mokambo (71-62 al 35’). Martinoni commette il suo quarto fallo ma rimane in campo. I padroni di casa sono bravi ad abbassare i ritmi dell’incontro, non permettendo alla Novipiù di entrare in ritmo. Il “duello” per primeggiare in casa Chieti fra Roderick e Jackson si interrompe quando il numero 26 chiede di uscire dopo aver subito una botta. Due disattenzioni difensive consecutive di Chieti tengono in partita la Novipiù (77-70 al 37’): coach Rajola chiama subito i suoi in panchina. Difesa allungata e raddoppi: ottima l’intuizione di coach Comazzi, che blocca l’attacco dei padroni di casa. Justice non si arrende e a 47’’ dalla sirena riporta la Novipiù sul -3 (80-77). Rientra Jackson che sembra aver superato il colpo patito. Nelle ultime azioni Chieti sfrutta le gite in lunetta. Finisce 84-77, con la Caffè Mokambo che si conquista i playout ed il Monferrato Basket che deve attendere il match di giovedì per sapere se disputerà i playout o sarà retrocessa in serie B.

Il commento di coach Stefano Comazzi: “Abbiamo giocato un primo tempo abbastanza all’altezza. Siamo andati fino al +11 poi i tiratori di Chieti hanno cominciato a segnare. Non dico che Roderick l’ha vinta da solo perché sarebbe ingeneroso verso i suoi compagni. Insieme a Jackson ha fatto una partita davvero straordinaria. All’inizio eravamo riusciti a rispondere bene, poi hanno messo dei canestri davvero difficili. Hanno girato la partita a loro favore. A quel punto è stato complicato ma non abbiamo mollato mai. Siamo arrivati a -3; per riprenderla dovevamo esser perfetti. Non ci siamo riusciti. In questo momento siamo sesti. Non voglio entrare nel merito del posticipo fra Ravenna e Stella Azzurra anche perché quello che è successo in Emilia Romagna è un qualcosa che addolora tutti e per cui non va commentato. Certo è che dipenderemo da quella partita che non è stata giocata in contemporanea con le altre. Per la prima volta in stagione non siamo più artefici del nostro destino”.

 

Tre giocatori rossoblù in doppia cifra con i punti, Carver in doppia cifra con i rimbalzi (11). Justice è il miglior realizzatore della Novipiù di serata, con 27 punti. Ellis lo segue con 17 punti e 6 rimbalzi, secondo migliore di squadra. Dopo un primo quarto stellare, Sarto fatica a raggiungere la doppia cifra, chiudendo la serata con 11 punti. Le percentuali di tiro vedono comunque avanti i rossoblù (49 a 45). All’intervallo la Novipiù guidava con una percentuale realizzativa del 56% (con 6/15 da tre) sul 40% della Caffè Mokambo. Il conteggio finale dei rimbalzi è in sostanziale equilibrio (35-33 per Chieti)

 

CAFFE’ MOKAMBO CHIETI - NOVIPIU’ MONFERRATO BASKET 84-77 (23-28; 38-42; 58-56)

CHIETI: Jackson 28 (3/7, 6/12), Roderick 27 (4/10, 5/7), Mastellari 10 (1/1, 2/3), Bartoli 6 (1/2, 1/2), Ancellotti 4 (2/5), Spizzichini 4 (1/3), Serpilli 4 (2/6, 0/2), Thioune 1, Reale (0/1, 0/1). Febbo n.e. All. Rajola.

NOVIPIÙ: Justice 27 (4/7, 5/12), Ellis 17 (4/6, 3/8), Sarto 11 (1/1, 3/5), Martinoni 9 (4/8, 0/1), Carver 6 (3/5), Valentini 5 (1/1, 1/3), Leggio 2 (1/1, 0/2), Ghirlanda (0/1 da tre), Formenti (0/1, 0/1). Mele e Poom n.e. All. Comazzi.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Elisa Conti

Elisa Conti
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!