Articolo »

Amministrazione comunale

La scuola dell'infanzia di Vignale diventa statale

Un risultato importante per il futuro del paese

La Scuola dell'Infanzia "Callori - Solerio" diventa statale: tramite la Delibera di Giunta dello scorso 15 gennaio che ha approvato il Piano Regionale di programmazione della rete scolastica delle istituzioni statali di I e II ciclo del Piemonte per l'anno scolastico 2021/2022, i vertici torinesi hanno concesso la statalizzazione completa dell'Asilo - attualmente a regime paritario sotto la diretta gestione del Comune, il quale entrerà a far parte dell'Istituto Comprensivo di Ozzano - Vignale.

Il "via libera" è stato dato anche dalla Provincia di Alessandria: quest'ultima ha, infatti, considerato imprescindibile "mantenere un livello adeguato di offerta didattica ed educativa sul territorio" e ha preso atto che la statalizzazione della "Callori - Solerio" non va a determinare un impatto negativo nelle analoghe strutture scolastiche dei Comuni limitrofi.

L'Asilo "Callori" fu costruito nel 1876 per volontà del conte Federico Callori e della contessa Carlotta Callori-Sambuy e venne affidato alle suore di Sant'Anna. Nel 1928 l'immobile fu messo all'asta, tuttavia Don Pietro Solerio - allora parroco di Vignale, lo riscattò e aprì una scuola elementare privata femminile la quale, oltre all'istruzione, provvedeva alla formazione cristiana e morale dei giovani. Successivamente, alla morte di Don Solerio, avvenuta nel 1939, la sorella Maria firmò nel 1941 un atto di donazione alla Congregazione delle Suore di Sant'Anna, a condizione che la sua denominazione passasse da "Asilo Callori" a "Asilo Callori Solerio". Nel documento si specificava inoltre che "l'edificio con gli effetti mobili in esso esistenti dovrà essere destinato alle opere parrocchiali e scuole catechistiche ed in modo particolare all'assistenza e all'educazione religiosa dei bambini".

Dopo aver cresciuto e formato intere generazioni di vignalesi, la "Callori - Solerio" ha iniziato a risentire della scarsità di religiose disponibili all'educazione e alla formazione dei giovanissimi: ciò fino alla sofferta decisione - avvenuta due anni fa, da parte della Congregazione di lasciare il borgo - nonostante gli accorati inviti a rimanere e le molteplici lettere inviate alla Madre Provinciale e alla Madre Generale, nelle quali la comunità vignalese incoraggiava un "ripensamento" della loro decisione.

In primo luogo si era tentata la strada della gestione da parte della cooperativa che attualmente dirige la Casa di Riposo "Cesare Pozzi", tuttavia i costi a carico delle famiglie erano parsi dopo poco tempo troppo onerosi.

Con la definitiva partenza delle Suore di Sant'Anna nell'agosto 2019, l'Amministrazione Comunale del Sindaco Tina Corona ha preso in diretta gestione la struttura scolastica, riuscendo peraltro ad affidare parte dell'attività didattica ad alcune religiose della Congregazione della N.S. di Lourdes dalla Casa Mazzone di Casale. Il programma scolastico e il curriculum ludico-formativo è invece in mano alla Cooperativa "Semi di Senape": nato nel 2013, il progetto cura i servizi di pre ed extra scuola all'interno di Istituti Comprensivi ad Alessandria, in diversi comuni della Provincia e servizi di centro estivo in sei spazi gioco, oratori e altri contesti educativi della provincia. L'offerta della "Callori - Solerio" è oggi incentrata sulla sperimentazione "outdoor", con laboratori, proposte, giochi e attività motoria all'aria aperta e nella natura.

Per quanto riguarda l'immobile è in fase di conclusione il passaggio di proprietà dell'immobile: un edificio che possiede varie aule, due cortili interni ed è stato sottoposto a recenti lavori di ristrutturazione, dalla Congregazione delle Suore di S. Anna al Comune di Vignale. Il rogito definitivo sarà anticipato dalla visita di un funzionario della Sovrintendenza dei Beni Culturali che verificherà le fasi del processo di alienazione e le condizioni dello stabile.

Nel frattempo, dalla Preside dell'Istituto Comprensivo Francesca Vigo, con la quale sono già stati intrapresi colloqui, la massima disponibilità e collaborazione al mantenimento dei servizi scolastici tuttora esistenti che comprendono, fra l'altro, il pre-scuola dalle 7:30 e il post-scuola fino alle 17:30 nonché l'ormai consolidata attività di doposcuola per gli alunni della Scuola Primaria "Mezzadra" tenuta da personale qualificato.

L'Amministrazione comunale di Vignale è orgogliosa ed entusiasta di poter comunicare a tutta la comunità che  è stata concessa la statalizzazione completa della Scuola dell'Infanzia "Callori - Solerio" - ha annunciato il Sindaco Tina Corona - L'Asilo è stato il primo nostro obiettivo già dal 2019, abbiamo lavorato duramente per mantenere quest’istituto presente sul nostro territorio da decenni e i nostri sforzi sono stati ripagati nel migliore dei modi. Il nostro desiderio è semplicemente il mantenimento di quello che i nostri nonni ci hanno donato e fra questi ciò che è il "vivaio" della nostra comunità rimane un irrinunciabile e fondamentale caposaldo.

Si tratta di una buona notizia - hanno ribadito i rappresentanti della minoranza Massimo Birago, Paola Morando e Giorgio Severino - Il raggiungimento della statalizzazione è un risultato importante e, proprio su questo punto, come Gruppo consiliare di minoranza "Progetto Vignale" abbiamo espresso voto favorevole in Consiglio Comunale sia nella votazione del'ottobre 2019 che lo scorso novembre. Proseguono, quindi, nel nostro paese uno storico servizio scolastico, ora statale, rivolto ai più piccoli, ma anche la possibilità di poter dirottare ed utilizzare parte dei fondi del  bilancio comunale dei prossimi anni per altri progetti di intervento  nel paese.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Giovanni Spinoglio

Giovanni Spinoglio
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!