Articolo »

Elezioni in Monferrato

Regionali: Cirio è confermato Governatore con il 56%. A Casale FdI è il primo partito, Riboldi raccoglie oltre 5mila preferenze

Alle 14 sono iniziate le operazioni di spoglio delle schede elettorali

Federico Riboldi, il più votato in Provincia, al momento del voto

--- aggiornamento ore 21:15 --- 

A quasi nove ore dall'apertura dei seggi, quasi 300 sezioni piemontesi non hanno ancora chiuso i lavori. I risultati sono comunque pressoche cristallizati: Alberto Cirio si riconferma presidente con il 56,26% dei voti. Supera di oltre 20 punti la candidata del centro sinistra Gianna Pentenero, che si ferma al 33,41%. Il Movimento Cinque Stelle, che in Piemonte ha candidato Sarah Disabato, raggiunge il 7,68%. Meno del 2% per i candidati Costanzo e Frediani.

In provincia di Alessandria Fratelli d'Italia guida con il 29,55% dei voti superando il PD al 22,60%. Terzo partito la Lega con il 13,07. Mister Preferenza è Federico Riboldi, che con 400 sezioni scrutinate su 536, raggiunge 5148: secondo Mimmo Ravetti con 4331 voti. Luca Gioanola è ultimo nel raggruppamento del partito di Elly Schlein con 763 voti. 

 

--- aggiornamento ore 20:45 --- 

Si sono concluse le operazioni di scrutinio delle elezioni regionali a Casale Monferrato. Cirio chiude con il 66,52 per cento delle preferenze espresse, più del doppio dei voti conquistati dalla candidata del centro sinistra Pentenero (25,78%). Il Movimento 5 Stelle raggiunge il 5,03% mentre Frediani e Costanzo non superano il 2% dei voti. Venendo ai partiti, si conferma primo partito in città Fratelli d'Italia con il 52,55% delle preferenze, seguito dal PD al 19,63%. Federico Riboldi guida nelle preferenze personali con 4554 voti ricevuti, seguito da Luca Gianola PD) con 472 preferenze.

 

--- aggiornamento ore 17:40 --- 

Al giro di boa delle sezioni scrutinate (23 su 43 totali) si stanno sempre più delinando i risultati delle elezioni regionali a Casale. La coalizione che sostiene Alberto Cirio si aggiudica la maggioranza dei voti del comune monferrino, con il 66,41% delle preferenze. Pentenero, candidata del centro-sinistra, è dietro con il 25,5% mentre insegue Sarah Disabato (M5S) con il 5,2% dei voti. Fratelli d'Italia supera il 52% delle preferenze come partito, il PD si ferma al 19,53%.

 

--- aggiornamento ore 17:15 --- 

Con 188 sezioni scrutinate su 536 si sta delineando la sfida anche a livello provinciale. Ad Alessandria e provincia Alberto Cirio corre verso la riconferma con il 60,73% delle preferenze conquistate. Molto distaccata Gianna Pentenero (29,12%) e Sarah Disabato (7,54%). Il partito di Giorgia Meloni si conferma il più votato a livello provinciale con il 29,31, il PD raggiunge il 22,50%. Seguono la Lega Salvini Premier che avanza di poco su Forza Italia, rispettivamente al 12,90 e 10,60 per cento.

Venendo alle preferenze ai singoli candidati (il cui dato è in ritardo rispetto alle preferenze per lista) Federico Riboldi (FdI) guida con 1706 voti, seguito da Mimmo Ravetti con 1401. Per la Lega Bussalino supera Protopapa e Poggio mentre in Fratelli d'Italia il secondo più votato è Monica Formaiano con 532 preferenze.  

 

--- aggiornamento ore 16:35 --- 

Dopo due ore e trenta lo spoglio delle Europee nel comune di Casale è giunto a circa un quarto (11 sezioni su 43). Cirio conquista il 66,12% delle preferenze, staccando nettamente Giovanna Pentenero che con 811 voti raggiunge il 25,42%. Il M5S raccoglie il 5,39% delle preferenze mentre Alberto Costanzo si avvicina al 2% di voti totali. 

In città Fratelli d'Italia supera il 52% delle preferenze, più del doppio del PD che si ferma al 19,16%. Ottimo risultato a livello di preferenze per Federico Riboldi (FdI) a quota 948 voti, seguito da Luca Gioanola (PD) con 97 preferenze. 

 

--- aggiornamento ore 16:15 --- 

Con circa il 10 per cento delle sezioni regionali scrutinate, iniziano a delinearsi i risultati della corsa a Governatore della Regione Piemonte. Cirio, presidente uscente e candidato espresso dalla coalizione di centro destra "Per il Piemonte" raggiunge il 53,25% delle preferenze espresse. Giovanna Pentenero, candidata del PD e del centro sinistra, raggiunge il 35,53% dei voti, Sarah Disabato (M5S) l'8,71. 1,45% delle preferenze e 1,07% rispettivamente per Francesca Frediani (Piemonte Popolare) e Costanzo (Libertà). 

Testa a testa fra PD e FdI per essere il primo partito in Piemonte, con i dem avanti 27.468 voti a 26.439

 

--- aggiornamento ore 15:30 --- 

Proseguono molto a rilento le operazioni di scurtinio delle Regionali. 

I primi dati a livello regionale (196 sezioni pervenute su 4795) vedono Cirio avanti con il 52,45%, seguito dalla candidata del centro sinistra Pentenero con il 36,27%. Più staccata Sarah Disabato (M5S) con l'8,65% delle preferenze mentre Frediani e Costanzo sono entrambi sull'1% dei voti espressi. Venedo alle preferenze di partito, Fratelli d'Italia ottiene il 23,15% delle preferenze, il PD il 25,17%. Si tratta di una rilevazione molto preliminare.

Anche dal Palazzo San Giorgio iniziano a giungere i primi dati, molto parziali: con 4 sezioni scrutinate su 43 è avanti Cirio con il 68% dei voti, seguita da Pentenero con 269 preferenze (23,33%). Primo partito in citta FdI con il 54,04% delle preferenze complessive

 

--- aggiornamento ore 14:40 ---

Al via le operazioni di scrutinio per l'elezione del nuovo Governatore del Piemonte. Alberto Cirio, presidente uscente e a capo del raggruppamento di liste di centro destra, sfida Alberto Costanzo (Libertà), Francesca Frediani (Piemonte Popolare), Sarah Disabato (M5S) e Gianna Pentenero (Centro Sinistra).

L'affluenza nei paesi monferrini è stata del 61,40 per cento a Casale, a Moncalvo ha votato il 70,44%, a Trino il 48,24%, a Valenza il 48,06% degli aventi diritto.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Daniela Sapio

Daniela Sapio
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!