Articolo »

Il Festival della Virtù Civica e “Premio Luisa Minazzi - Ambientalista dell’Anno”

Un'iniziativa che vuole promuovere significativi esempi di impegno civile

È prevista per lunedì 20 a Casale nell’aula consiliare del Municipio la conferenza del comitato organizzatore del “Premio Luisa Minazzi - Ambientalista dell’Anno” per la presentazione della prima edizione del Festival della Virtù Civica.

Il Festival si terrà dal 23 novembre al 5 dicembre e si propone di valorizzare la presenza in città degli otto candidati al Premio, chiamandoli a condividere le loro storie ed esperienze unitamente a quelle di altri significativi esempi di impegno civile: gli ospiti complessivi del Festival saranno più di trenta, tra docenti universitari, rappresentanti di enti locali e associazioni, imprenditori, professionisti, giornalisti, artisti e comuni cittadini, che si distinguono per la loro attenzione all’ambiente e al prossimo.

Casale, con la sua storia di riscatto dalla vicenda dell’Eternit, è un esempio di resilienza, una città che ha declinato il proprio impegno nel saper lottare per obiettivi giusti, senza mai arrendersi, fiera di avere costruito una virtù civica alla quale è ora invitata l’intera comunità per raggiungere e mantenere solidarietà e coesione sociale. Il Festival della Virtù Civica ha ottenuto il sostegno della Città di Casale e dell’Ente di gestione delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino.

Il Comitato organizzatore del Premio “Luisa Minazzi - Ambientalista dell’anno” raggruppa le seguenti realtà del territorio casalese: Afeva (Associazione familiari vittime dell’amianto), Agesci gruppo Casale 1, Associazione dei comuni virtuosi, Auser, Avis, Circolo Verde Blu di Legambiente, Club Alpino Italiano (sezione di Casale Monferrato), Comune di Casale Monferrato, Equazione, Fiab, Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta, L’albero di Valentina, Ente di gestione delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino.