Articolo »

  • 07 aprile 2024
  • Casale Monferrato

Basket Serie A2 Fase a orologio

La Novipiù ci crede: batte l'APU Udine 88-71 e continua a sperare

Top scorer dei rossoblu è C.J. Kelly con 22 punti, 7 assist e +34 di valutazione finale. Prestazione da leone di Fall, probabilmente il migliore in campo al netto delle statistiche

Dalton Pepper al tiro contro Udine

La Novipiù è con le spalle al muro, ultima in classifica del Girone Verde di Serie A2. La sfida che attende i ragazzi di coach Cova è delle più difficili: ospite al “PalaEnergica Paolo Ferraris” è infatti l’APU Udine di Vertemati, squadra ai vertici della classifica e con tutte le caratteristiche per essere la sorpresa di questo finale di stagione, specialmente con l’innesto importante di un giocatore che il parquet di Casale lo conosce bene (per i trascorsi a Tortona) come Jalen Cannon. Un primo quarto giocato su ritmi non esaltanti favorisce la fuga dei monferrini, bravi con Pepper e Martinoni a scappare sul 24-8. Nel secondo quarto i friulani (senza l'americano Clarke, infortunato e con Delia e Caroti in panchina non utilizzati) si affidano all’esperienza di Alibegovic e alla scintilla di Cannon e Arletti per riportarsi sotto, chiudendo il primo quarto dietro nel punteggio di soli due possessi (39-35). Nel secondo tempo il match si fa rude e molto confuso. La Novipiù prova in tutti i modi a tenere fuori giri il motore di Udine, gli ospiti si caricano combattendo su ogni pallone. Negli ultimi minuti la Novipiù esce con merito: vince 88-71, con un orecchio al match di Agrigento nel quale si decide in parte il destino sportivo dei rossoblu (match finito con la vittoria a sorpresa 81-79 sulla Fortitudo). Casale, Latina e Agrigento sono ancora appaiate a quota 14 punti, saranno pertanto decisive le ultime due giornate per determinare le squadre che si qualificheranno al girone salvezza e chi invece retrocederà direttamente in Serie B.   

 

Per la sfida con Udine coach Stefano Cova conferma alla palla a due iniziale Calzavara, Kelly, Pepper, Fall e Martinoni. I primi punti del match li segna, da sotto, Calzavara, lesto a catturare un rimbalzo offensivo. I primi minuti sono giocati al piccolo trotto: Pepper prova a imprimere il suo marchio al match con la tripla del momentaneo 7-4. Fall inchioda il 12-6 (4' minuto) e coach Vertemati, lavagnetta alla mano, richiama subito i suoi in panchina: la musica non cambia e Martinoni, da tre, incrementa ancora il distacco. Pepper raggiunge la doppia cifra al minuto 7 con il gioco da 2+1 del 24-8. Non riesce lo schema disegnato da coach Cova nel finale di frazione: il primo quarto termina sul 26-14. Udine alza i ritmi offensivi, dialogando in velocità tra le maglie della difesa rossoblu. Ottimo impatto di Arletti in casa APU, mentre Fall continua a mettere mortiferi piazzati da due. Giocando su ritmi più alti, Udine ritrova tutta la sua efficacia offensiva: Cannon con il canestro e fallo porta i friulani sul -6 (34-28 al 15’). Cannon è una furia, capace di segnare e catturare rimbalzi, mentre funziona la “cura Martinoni” su Da Ros. La tripla di Alibegovic è l’ultimo canestro del primo tempo, che va in archivio su 39-35.

A Cannon replica Martinoni in avvio di secondo tempo. Come nelle ultime partite, Kelly si accende solo dopo l’intervallo: sue tre triple consecutive che ricacciano l’Old Wild West sul -11 (50-39 al 23’). La Novipiù produce il massimo sforzo per contenere la fisicità di Udine con Martinoni e Fall ad assorbire tutti i contatti nel pitturato. Il terzo quarto si chiude con tantissima fisicità, ma poche realizzazioni: il tabellone segna 65-52 all’ultimo mini-intervallo. Kelly, con tre tiri dalla lunetta, raggiunge quota 20 punti personali; Alibegovic non vuole essere da meno e si mette in proprio per segnarne 21 (71-60 al 33’). Cannon commette il terzo e il quarto fallo in rapida successione e viene rilevato da Da Ros. Prestazione sontuosa di Fall, che con Martinoni riporta Monferrato Basket sul +14 a 4’ esatti dalla sirena finale (78-64). Udine difende profondissimo negli ultimi 120’’ di gioco, la Novipiù prova ad addormentare definitivamente il ritmo. Fall stoppa Alibegovic in maniera perentoria, tenendo avanti la Novipiù 85-69 a 1’20’’ dall'ultima sirena. Con ordine Casale difende il vantaggio nei minuti finali. Finisce 88-71, tra gli applausi del "PalaFerraris" alla squadra che ha dato tutto sul campo; qualche strascico polemico, invece, fra un gruppetto di tifosi dalla tribuna e alcuni dirigenti di Monferrato Basket.                  

                                                              

Tutto il quintetto titolare di coach Cova ha chiuso in doppia cifra: Calzavara, nei minuti finali, raggiunge quota 12 punti, Pepper si ferma a 16. Kelly è il top scorer con 22 punti, 18 dei quali realizzati nel secondo tempo, e 7 assist. Un autentico gladiatore Aka Fall, capace di realizzare 19 punti e tante preziosissime azioni che non sono entrate in tabellino. In doppia doppia capitan Martinoni, in campo per 39’30’’ e autore di 14 punti e 10 rimbalzi. All’intervallo lungo le percentuali di tiro vedevano avanti la Novipiù con il 50% (4/14 da tre), mentre Udine era ferma al 37%. A fine partita le percentuali di tiro erano addirittura migliorate per la Novipiù, che ha chiuso il match con il 54% dei tiri tentati realizzati (10/24 da tre), mentre l’APU si è fermata al 40%. La lotta a rimbalzo ha visto invece prevalere Udine per 39 a 36.

 

Il commento di coach Stefano Cova alla sua prima vittoria da capo allenatore della Novipiù: «Prima di analizzare la partita ci tengo a fare un po’ il padre di questi giocatori. Qui c’è un gruppo di ragazzi speciali, super, che si disintegra, metta l’anima, il cuore, lasciando il 200% in campo. Tante volte sento delle critiche, ma questo è un gruppo che non ha mai mollato. Certo, gli altri risultati non ci aiutano, ma in queste tre partite credo che abbiamo dimostrato che cosa siamo. Questo match non è di difficile spiegazione: abbiamo rispettato il piano-partita mettendo tanta energia. Quando abbiamo avuto qualche difficoltà ci siamo compattati, abbiamo sistemato le cose che non andavano e difeso il vantaggio creato nel primo quarto. Devo ringraziare i ragazzi, lo staff e i tifosi che alla fine ci hanno incitati»

 

NOVIPIU’ MONFERRATO BASKET - APU OLD WILD WEST UDINE 88-71 (26-14; 39-35; 65-52)

NOVIPIÙ: Kelly 22 (2/5, 4/7), Fall 19 (9/10, 0/1), Pepper 16 (4/9, 2/6), Martinoni 14 (2/4, 3/5), Calzavara 12 (5/7, 0/1), Fantoma 5 (1/2, 1/3), Pianegonda (0/1 da tre). Baj, Romano, Kadjividi, Castellino e Bertaina n.e. All. S. Cova.

UDINE: Alibegovic 23 (4/10, 5/14), Cannon 17 (6/9), Gaspardo 7 (3/5, 0/2), Da Ros 6 (1/2, 1/2), Arletti 6 (3/4, 0/1), Monaldi 5 (1/4, 1/10), De Laurentiis 5 (1/1, 1/1), Ikangi 2 (1/2, 0/3), Marchiaro. Delia e Caroti n.e. All. A. Vertemati.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Noris Morano

Noris Morano
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!