Articolo »

  • 22 novembre 2019
  • Acqui Terme

Polizia Stradale

Truffa delle polizze auto: nel mirino anche Valenza

Denunciata la banda che falsificava le residenze per pagare meno di Rca

C'erano anche assicurazioni di Valenza nel mirino della banda impegnata a ingannare le compagnie assicurative per ottenere polizze auto e moto a prezzi più bassi rispetto a quelli previsti dalla loro residenza.

Il meccanismo del sodalizio, composto da una decina di persone e sgominato dalla Polizia Stradale di Acqui, consisteva nel falsificare i documenti di persone residenti fuori provincia facendo invece risultare la propria residenza nell'Alessandrino e truffando, così, le compagnie. Tra i Comuni fittizi delle identità truccate compariva anche San Salvatore.

La Polstrada ha individuato un uomo residente ad Alessandria, ovvero colui che fingeva con le assicurazioni di essere un venditore di auto usate, 44enne, un 45enne e un 35enne di Reggio Calabria, un 44enne di Bergamo, un 58enne, un 49enne e due 36enni di Napoli. Per tutti è scattata la denuncia per falsificazione della documentazione richiesta per la stipula di un contratto di assicurazione. Guai in vista anche per i proprietari delle auto beneficiari delle polizze truccate.