Articolo »

Primi bilanci

La Festa del Vino chiude sfiorando le novemila presenze

«Oltre tremila bottiglie di vino vendute»

«Oltre 8mila e 700 presenze, nove tutto esaurito e oltre tremila bottiglie di vino vendute. I numeri dell’edizione 2021 di CaliCentro parlano di un ottimo successo, coronato da un secondo fine settimana che ha superato, con 4mila e 700 prenotazioni su 5mila posti disponibili, il già grande afflusso di pubblico del primo weekend»”.

È il bilancio del Comune di Casale sull'edizione 2021 della Festa del Vino: «Un successo strepitoso – hanno sottolineato il sindaco Federico Riboldi e il vicesindaco Emanuele Capra – che onora al meglio la sessantesima edizione della Festa del Vino del Monferrato Unesco. Il tutto grazie alla fiducia delle persone che, nonostante non si sia potuto proporre la tradizionale formula al Mercato Pavia, hanno partecipato numerose e con entusiasmo durante tutta la manifestazione».

Alla fine la soddisfazione «per esser riusciti a proporre una formula arricchita e migliorata rispetto a dodici mesi fa è grande, soprattutto perché si è riusciti a far fronte ottimamente alle criticità che una manifestazione di questa portata possono portare, soprattutto durante un periodo di restrizioni sanitarie».
 
«Il lavoro immenso fatto dall’Ufficio Manifestazione e dal personale del Comune, la professionalità delle ditte e dei volontari che hanno collaborato e il ricco programma di iniziative che le associazioni e gli enti della città hanno messo in campo dentro e fuori il Castello del Monferrato sono stati meravigliosi. Grazie di cuore a tutti!», le parole del vicesindaco Capra.

Neppure il maltempo di ieri, domenica 26 settembre, «ha fermato gli avventori di CaliCentro, che hanno potuto gustare le prelibatezze delle ultime sette delle quattordici Pro Loco che si sono susseguite nei due fine settimana; oltre alle eccellenze vinicole dei 50 produttori presenti all’evento».

«Un’altra scommessa vinta – ha concluso il sindaco Riboldi – Nonostante le restrizioni e le problematiche legate alla pandemia, siamo riusciti, ancora una volta, a dimostrare che Casale e il Monferrato sono all’altezza delle aspettative. Il nostro territorio vanta eccellenze di primo piano e noi le stiamo valorizzando al meglio: appuntamento quindi al 2022, per una Festa del Vino del Monferrato Unesco che vi lascerà senza parole!».

Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Giorgio Allara

Giorgio Allara
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!