Articolo »

Giovane simula furto dell’auto dopo l’incidente

Dopo aver avuto un incidente con l’auto del padre, per evitare i suoi rimproveri, finge il furto della vettura. Ma viene scoperto dai Carabinieri del NOR della Compagnia Casale che lo denunciano a piede libero con l’accusa di simulazione di reato. A finire nei guai un operaio albanese di 25 anni, M.C., residente a Ticineto. Il giovane, il giorno di Pasquetta, poco prima di mezzanotte, telefonava alla centrale operativa dichiarando che gli era stata rubata l’auto di proprietà del padre, una Fiat Panda. A seguito di immediate ricerche il veicolo veniva rinvenuto, incidentato, fuori dalla sede stradale, in via Degiovanni, alla periferia di Casale.

Dagli accertamenti svolti, i militari appuravano la falsità del racconto del giovane albanese il quale, messo alle strette, confessava. I Carabinieri di Fubine, hanno invece denunciato in stato di libertà per il reato di furto, il 76enne G.C., titolare di una concessionaria di auto a Sezzadio. Questi, dopo aver venduto una Fiat Panda ad un fubinese che l’aveva acquistata a rate per la sua compagna, una 48enne rumena, se ne riappropriava arbitrariamente, sostenendo di non aver ricevuto tutto il pattuito.