Articolo »

Camminare il Monferrato

Dopo le fontane di Villadeati arriva la tappa di Pontestura

Domenica 21 maggio il percorso "Costeggiando il Torrente Stura"

Il sindaco di Villadeati Angelo Ferro mentre accoglie i camminatori

Con una piccola variante sul percorso, causa pioggia, domenica scorsa si è svolta con soddisfazione l’escursione di Camminare il Monferrato programmata lungo l’itinerario delle Fontane in quel di Villadeati, con tappe sui punti panoramici del borgo monferrino. Durante la camminata sono state illustrate le caratteristiche architettoniche di Villa Feltrinelli, le diverse fontane presenti sul Monte San Lorenzo, tra le quali la storica delle “7 gocce”, a forma di grotta aperta originata da fenomeni di erosione carsica. Fino a prima della siccità, dopo le piogge, dalla volta gocciolava acqua che, una volta a terra, si raccoglieva in un piccolo stagno.

Ai piedi della fontana, oltre ad un breve e ben curato ciottolato di pietra, delimitato da una palizzata in legno entro la quale è posizionata una panchina, è installata una targa che recita: “Ogni goccia che cade produce una nota diversa che, dal fondo dell’antro, risale insieme alle altre e rimane a lungo a vibrare nel silenzio”. La magia di questo luogo ispirò il parroco-poeta di Zanco don Gonella, che compose questi versi: “I’è in post tra Villa e Lussèl, ca l’è l’un di contòn pù bèl …tlic, tlic, talc, tluc, tlic tlòc tlac, sèt a stissi at sèmti pù mac. Par sent-si fuma nen bacàn, se di no l’amur al va luntan…”. (C’è un posto tra Villadeati e Lussello, che è uno degli angoli più belli… E’ in un angolo del nostro bel Monferrato, che la bontà del Signore qui ha creato. E’ il posto silenzioso dell’amore, che un giorno ha creato Nostrosignore…C’è un piccolo laghetto contornato, di piante ed erbe che l’hanno creato. Dall’alto cadon le gocce, dentro sembrano capricci. Ognuna dà il suo suono e va con le altre a fare un bel concerto… Tlic, tlic, talc, tluc, tlic tlòc tlac, ascolti solo più le sette gocce. Ascolta senza fare baccano, altrimenti l’amore va lontano…). All’arrivo, attenzione rivolta anche alla Pietra di Villadeati visibile vicino alla parrocchiale.

Ai camminatori, il sindaco Angelo Ferro ha anche offerto la straordinaria opportunità di apprezzare la rarissima presenza di Helleborus Virdis. Non è mancata, infine, l’occasione di partecipare, in qualità di giuria popolare, alle votazioni della mostra di cui al concorso fotografico “Il luogo del cuore nel Monferrato”, indetto dall’Associazione Madreselva di Villadeati e rivolto ai fotografi non professionisti.  

Gli appuntamenti di Camminare il Monferrato proseguono domenica 21 maggio a Pontestura con una passeggiata lungo il percorso n. 749 denominato “Costeggiando il Torrente Stura”. Ritrovo e partenza alle ore 10 da piazza Castello (ritrovo alle ore 9,45). Dopo i saluti dell’amministrazione comunale, la guida Anna Maria Bruno condurrà i partecipanti in direzione Coniolo/Vialarda e, appena fuori paese, si farà una breve tappa lungo lo Stura, il torrente che nasce sulle alture di Cocconato, scorre verso est e, dopo aver percorso tutta la Valcerrina, confluisce nel Po proprio nel territorio comunale di Pontestura. A seguire, si salirà la collina da dove sarà possibile apprezzare una bella visuale panoramica sulle colline circostanti. Dal borgo di Piccaluga alla frazione Quarti, si riprenderà la discesa che porta nei pressi di Cascine Lunghe fino a rientrare in paese. Durata della camminata: 2 ore circa; difficoltà: turistica; attrezzature richieste: scarpe da trekking. Info: 333-3635039.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Daniela Sapio

Daniela Sapio
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!