Articolo »

Obesity Day al S.Spirito: la dieta mediterranea? Quella regionale

Obesity Day mercoledì alla Dietologia Clinica del Santo Spirito. Gabriella Caprino, responsabile del Centro, e le dietiste Cosetta Mulas e Michela Pisano, hanno fornito le seguenti prestazioni: misure antropometriche (peso, altezza, circonferenza vita), calcolo BMI e fabbisogno calorico, dispendio energetico secondo il proprio peso in un ora svolgendo attività fisica al chiuso ed all’aperto e varie attività lavorative. Quest‘anno si è parlato di dieta mediterranea regionale: «Il tema di quest‘anno è  stato quello della dieta mediterranea, considerata dall’Unesco patrimonio dell’Umanità, un modello alimentare non solo sano, ma anche sostenibile ed efficace nella prevenzione e terapia delle malattie croniche. La dieta mediterranea viene pertanto rivisitata in senso regionale, utilizzando prevalentemente ingredienti locali, di stagione freschi e naturali».

Si è dato particolare risalto alla riscoperta dei piatti più salutari della nostra tradizione gastronomica monferrina: il tonno di coniglio, insalata di galletto antico, la bagna cauda. Ricordiamo inoltre che le ricette con contenuti salutisti già erano state presentate al Salone del Gusto di Torino nel 2008. Caprino ricorda il libro strenna "Il Monferrato in Cucina" edito dal nostro bisettimanale e "La cucina tradizionale monferrina" di Francesco Caire. 

Caprino cita anche le collaborazioni con Cristina Bagnasco, direttore Confagricoltura di Alessandria, le insegnanti della scuola di alimentazione e Dario Lanati, chef che ha frequentato l’Alma di Gualtiero Marchesi. Informazioni: 0142/434311.