Articolo »

Dibattito

Frassineto Po, il Consiglio dice no alla cava in località San Rocco

La seduta del parlamentino frassinetese è stata seguita da un numeroso pubblico

Unanimità d’intenti mercoledì sera a Frassineto Po durante la seduta del Consiglio Comunale chiamato, tra gli altri punti all’ordine del giorno, a dibattere sulla potenziale realizzazione di una nuova cava estrattiva di sabbia e ghiaia in località San Rocco, nell’immediata prossimità dell’ingresso del paese provenendo dalla provinciale Casale-Valenza e da quel di Borgo San Martino, a seguito dell’istanza presentata dalla ditta Allara, che aveva fatto discutere già nelle scorse settimane provocando la reazione della minoranza.

La seduta del parlamentino frassinetese è stata seguita da un corposo numero di abitanti, in virtù dell’elevato interesse mostrato verso l’argomento principale trattato in seduta, che ha creato apprensione tra i frassinetesi per le ricadute ambientali ma anche per il potenziale incremento del transito dei mezzi pesanti. Al termine del lungo dibattito il Consiglio sì è pronunciato ritenendo questa iniziativa contraria, per la sua ubicazione, agli interessi del paese e dei suoi abitanti ha dato mandato unanime al sindaco di opporsi nelle sedi opportune.

«La nostra non è una contrarietà di principio verso l’attività – ha commentato Andrea Serrao, capogruppo di minoranza – ma inopportuna per la sua ubicazione. Tra le varie iniziative ci potrebbe essere un incontro in Provincia, alla presenza del presidente, con la ditta proponente».

«Ci eravamo già mossi in questa direzione - afferma il sindaco Gian Marco Argentero - dal marzo 2017 con lettere alle conferenza di servizi dava parere contrario e allora come membro della Commissione Agricoltura, convocai la stessa: era stata l’unica amministrazione negli ultimi vent’anni dando all’unanimità parere contrario alla nuova cava. Dopo di che con il tecnico del Comune siamo andati alla seconda conferenza dei servizi confermando tutto ciò detto in precedenza. Il Consiglio questa sera è venuto in aiuto: tutti assieme faremo in modo di fare sentire la nostra voce ancora più in alto. Ci troveremo nei prossimi giorni e vedremo come muoverci».