Articolo »

  • 14 maggio 2018
  • Casale Monferrato

Basket: play-off di Serie A2

La Novipiù vince gara-1 dei quarti di finale contro Udine: 83-81

Cinque juniorini in doppia cifra nella sfida di lunedì sera contro i friulani

Inizia bene la serie dei quarti di finale la JC Novipiù, che lunedì sera in gara-1 ha superato la APU G.S.A. Udine per 83-81. In svantaggio di 10 punti all’intervallo lungo di metà partita (31-41) e con le polveri bagnate nel tiro da tre punti (0/13), la Junior nella terza frazione va sotto anche di 14 punti, ma poi con una bella fiammata nell'ultima frazione riesce a ribaltare l’inerzia con un break di 10-0 propiziato da Sanders riaprendo il match per poi controllare il vantaggio fino al palpitante finale. Tomassini allunga dalla lunetta, Severini (canestro e fallo) inventa la giocata decisiva portando la JC sull'80-74 a 46” dalla sirena. Nell'ultimo giro di lancette la tripla di Dykes riporta Udine a -1 (82-81), ma Blizzard realizza il tiro libero della vittoria a pochi secondi dalla fine.

Quattro i rossoblù in doppia cifra: Sanders con 17 punti, Martinoni 16, Severini 15, Tomassini 11 e Blizzard 10. Buon rientro di Marcius, che ha dato il suo apporto sotto canestro. Mercoledì 16 (ore 20,30) squadre di nuovo in campo al “PalaFerraris” per gara-2 di una serie che si annuncia lunga, equilibrata e palpitante contro un avversario fisico e difficile da domare.

Questo il commento di coach Marco Ramondino nel dopo gara: “Una vittoria importantissima, da questa partita non ci aspettiamo niente di meno dal punto di vista della durezza, della fisicità e del tatticismo. Soprattutto quando le cose non funzionano bisogna credere in quello che si fa: per seguire il ritmo offensivo abbiamo perso un po’ la bussola in difesa, poi nel secondo tempo i tiri sono entrati e abbiamo trovato il bandolo della matassa. Bisogna credere nel sistema di gioco e nei punti di forza individuali e di squadra. Noi possiamo giocare così anche Gara-2, che sarà comunque una battaglia nella quale prevarrà chi avrà l’iniziativa rispetto all’avversario. Noi ci troviamo ad affrontare una delle squadre più attrezzate dell’intera Lega: in ogni azione bisogna lottare per imporre il proprio gioco. Non dimentichiamo che coach Lardo ha fatto Finali Scudetto, Coppe Europee e tantissime partite di Playoff: c’è quindi anche un fattore-coach che incide molto. Avevamo lasciato in stand-by il minutaggio di Marcius, volevamo cavalcare tutto quello che riusciva a darci. Il riconoscimento di miglior coach della Serie A2? Negli sport di squadra, i premi individuali lasciano il tempo che trovano: questo premio non sarebbe stato possibile con nessun altro gruppo di giocatori, in nessuna altra città e contesto”.

NOVIPIU’ CASALE – APU G.S.A. UDINE 83-81 (15-18; 31-41; 54-60)

 

NOVIPIU’: Denegri 3, Tomassini 11, Valentini, Blizzard 10, Martinoni 16, Severini 15, Cattapan, Bellan 3, Sanders 17, Marcius 8, Ielmini e Banchero n.e. All. Ramondino.

 

APU UDINE: Dykes 23, Mortellaro 10, Raspino 10, Nobile, Caupain 15, Pinton 3, Pellegrino 12, Benevelli 5, Bushati 3, Ferrari n.e. All. Lardo.

 

Nella foto (di Enzo Conti) Jamarr Sanders a canestro contro Udine