Articolo »

Basket Serie A2

Cantù è troppo forte e s'impone su una generosa Novipiù per 90-74

Il miglior in campo fra i rossoblu è Dalton Pepper che, con 19 punti e 7 rimbalzi, chiude il match con +21 di valutazione

Andrea Calzavara in azione (foto Pallacanestro Cantù)

Dopo la brutta sconfitta sul campo patita contro Latina (esito poi ribaltato dal Giudice Sportivo con la vittoria a tavolino per i casalesi), la Novipiù Monferrato Basket gioca al “PalaFitLine” di Desio per affrontare l’Acqua San Bernardo Cantù, formazione tra le più ambiziose del campionato di A2. Il divario fra i due roster è incolmabile fin dai primi minuti: la Novipiù esprime un livello di gioco sufficiente, ma quando Cantù preme sull’acceleratore, scappa via con facilità. Fin troppo pesante il gap fra le due squadre all’intervallo lungo (+18 Acqua San Bernardo) per una Monferrato Basket che ha lottato con Martinoni e Romano, ma che non ha trovato continuità da Kelly e Pepper, fermi rispettivamente a 0 e 2 punti segnati. Nel secondo tempo tornano in partita gli americani della Novipiù, ma è troppo tardi: Cantù è una squadra esperta e non ci sono spiragli per i ragazzi di coach Di Bella. La partita termina con un divario pesante: 90-74.    

 

Cantù in settimana ha aggiunto al roster Moraschini, ennesima freccia nella faretra di coach Cagnardi, mentre in casa Novipiù continua il recupero di Fabi e Martinoni. Il quintetto iniziale scelto da coach Fabio Di Bella si compone di Castellino, Calzavara, Pepper, Zucca e Martinoni, con Kelly - a sorpresa - seduto in panchina. Alla tripla iniziale di Nikolic risponde con la stessa moneta Zucca. Inizio piuttosto difficoltoso per le due difese, con tanti tiri ad alta percentuale trovati da entrambe le squadre. Al 5’ primo tentativo di allungo di Cantù, che con Bucarelli e Hickey trova il +4 (14-10): Di Bella chiama time-out e manda nella mischia Kelly. I ragazzi di Devis Cagnardi iniziano a difendere forte, mentre nella metà campo offensiva Cantù diventa spietata. Il primo quarto finisce con una gita in lunetta per Romano, che fissa il punteggio sul 26-19. Pepper e Martinoni riportano a soli due possessi la Novipiù (28-23 al 13’). Sale in cattedra Young: il centro americano in maglia canturina segna, lotta a rimbalzo e smista il pallone per favorire il 35-27 al minuto 16’. Quando riescono a esprimere il loro gioco i brianzoli sono inarrestabili e macinano punti con molteplici soluzioni. Negli ultimi minuti del primo tempo segnano Nikolic e Moraschini e si va al riposo sul 49-31. 

Si riparte dopo l'intervallo con la Novipiù che sprofonda a -23; prova a dare manforte ai rossoblu Pepper, che realizza due triple consecutive. La bomba di Verdini ricaccia la Novipiù a -21 (61-40 al 27’) e coach Di Bella ferma il match. Al 28' C.J. Kelly trova i primi punti del match, un gioco da 2+1. All’ultimo mini-intervallo il tabellone segna 63-47. Anche se l’esito del match non è in discussione, le due squadre non si risparmiano qualche contatto al limite, complice il metro arbitrale che tende a concedere molto ai giocatori. Bucarelli è una furia in difesa, nella metà campo difensiva Cantù è pericolosa con tutti i giocatori in campo. Non ci sono margini per Martinoni e compagni per rimettersi in scia. Finisce con i giovani di Cantù in campo: 90-74 il risultato al termine dei 40’.              

                     

Chiudono in doppia cifra tre giocatori in maglia rossoblu: Kelly, con 12 punti segnati quando ormai il match era incanalato, Martinoni con 15 punti e Pepper che realizza 19 punti e 7 rimbalzi Al termine del primo tempo la Novipiù aveva trasformato il 36% dei tiri tentati (2/11 da tre), mentre Cantù viaggiava su ben altre percentuali (53% dal campo con 5/12 da dietro l’arco). Al termine dei 40’ la Novipiù migliora le proprie percentuali chiudendo al 40% (9/29 da tre), con l’Acqua San Bernardo che chiude il confronto appena sotto il 50%. Termina invece 39-38 per i rossoblu la lotta a rimbalzo: è la prima volta in stagione che la Novipiù prevale sull’avversario in questo conteggio.

 

Questo il commento di coach Fabio Di Bella nel dopo partita: «Voglio fare i complimenti a Cantù: ha fatto una partita solida, è riuscito a costruire un vantaggio e a mantenerlo poi per tutta la gara. Noi siamo una squadra che deve pensare ad altre partite. Questo era un banco di prova principalmente per cercare di recuperare quei giocatori che hanno avuto dei problemi fisici nelle scorse settimane. L’altro giorno Kelly ha avuto un problemino alla mano: anche se non ha nulla di rotto, è ovvio che le capacità balistiche scendono. Questa sera ho avuto la possibilità di disporre di una rotazione completa. Il secondo tempo è stato abbastanza equilibrato. Credo che per noi fosse abbastanza impensabile venire qua a Desio per fare un altro tipo di partita. Peccato solamente per avere subito questo gap nella prima fase e di non essere riusciti a rimanere aggrappati ancora per un po’ alla partita...».

 

 

ACQUA SAN BERNARDO CANTU’ - NOVIPIU’ MONFERRATO BASKET 90-74 (26-19; 49-31; 63-47)

CANTÙ: Nikolic 19 (5/6, 2/3), Burns 18 (6/9, 1/3), Hickey 15 (4/5, 1/4), Young 14 (3/5, 1/3), Berdini 9 (0/3, 3/6), Bucarelli 8 (4/8, 0/2), Moraschini 7 (3/5, 0/2), Nwohuocha (0/1), Tarallo (0/2), Clerici, Meroni. Greppi n.e. All. D. Cagnardi.

NOVIPIÙ: Pepper 19 (2/5, 5/8), Martinoni 15 (7/10, 0/2), Kelly 12 (3/8, 1/7), Calzavara 9 (2/5, 1/3), Zucca 5 (1/3, 1/1), Romano 5 (1/4, 0/2), Fabi 5 (1/3, 1/3), Fantoma 4 (2/2, 0/1), Castellino  (0/2 da tre), Poom (0/1), Pianegonda. All. F. Di Bella.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Diego Musumeci

Diego Musumeci
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!