Articolo »

A Casale Monferrato

Edilizia popolare lavori nelle vie Sedula e Bagna

Le risorse dal Pnrr

«La città di Alessandria, l’ATC Piemonte Sud e i Comuni della provincia si sono dimostrati rapidi a intercettare tutte le opportunità di crescita e di utilizzo delle risorse offerte dall’occasione d’oro». Lo sottolinea la Regione Piemonte.

Al territorio, tra interventi su stabili di proprietà di ATC Piemonte Sud (5) e di proprietà dei vari Comuni (10) andranno complessivamente 12.483.500 euro per risistemare 257 alloggi, per un importo suddiviso in 5.850.000 per la parte ATC e  6.633.000 per la parte relativa ai Comuni. 

Le risorse saranno finalizzate, quindi, a 15 interventi dei quali 5 su stabili di proprietà ATC e 10 dei vari Comuni. La superficie totale degli interventi è di oltre 27 mila metri quadrati di cui 10mila solo su Alessandria. In particolare, per quanto concerne il patrimonio ATC, a Valenza (via Noce 33, 10 alloggi e 1.227 metri quadrati).

Altri lavori di efficientamento, come detto, sono previsti per gli stabili di proprietà comunale. A Casale Monferrato si interverrà in via Sedula 2 (8 alloggi e 615 metri quadrati) e in via Bagna 47 (20 alloggi e 1.723 metri quadrati). Altri interventi - per quanto riguarda il territorio - sono stati approvati a Valenza (via Cunietti 10, 12 alloggi e 974 metri quadrati e vicolo Comolli 7, 6 alloggi e 365 metri quadrati). 

Agli uffici dell’assessorato di via Bertola, a Torino, sono giunte dai Comuni della Provincia altre decine di richieste che al momento non possono essere soddisfatte ma che rientreranno nei futuri finanziamenti, sempre legati al fondo complementare Pnrr.

Gli interventi verteranno su opere di efficientamento energetico come il miglioramento delle canne fumarie, degli infissi e la riqualificazione dell’impiantistica secondo le più moderne e meno impattanti tecnologie. 

Via Adam, persiane in arrivo

Le case popolari di via Adam, ad Oltreponte, di proprietà dell’ATC, ristrutturate alcuni anni fa, potranno avere finalmente le persiane. Il ripristino strutturale degli edifici, tra i primi realizzati nel quartiere con lo strumento dell’edilizia popolare, venne criticato dagli inquilini proprio perchè incompleto a causa delle finestre senza i serramenti. «Saranno installate prossimamente» spiegarono i dirigenti. Nel 2022, la lacuna sarà colmata. 

L’assessore Luca Novelli lo annuncia: «Da anni i residenti  sollecitavano  l’intervento in quanto, dopo la fine della ristrutturazione, erano rimasti gli alloggi privi di imposte». Saranno realizzati due interventi nello stabile di via Sedula riguardanti la rimozione del guano dei piccioni.  


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Pio Carlo Barola

Pio Carlo Barola
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!