Articolo »

Amministrazione

A Moncalvo non si fermano le polemiche dopo il Consiglio

Una lettera della minoranza per esprimere solidarietà al segretario

Non si spengono le polemiche dopo l’acceso Consiglio comunale di martedì scorso. La compagine di minoranza guidata da Sergio Alessio ha infatti presentato in Comune un ordine del giorno, che sarà letto durante il prossimo consiglio, con il quale intendono far sentire la propria solidarietà al segretario comunale Rita Aiello, rimproverata dal sindaco Christian Orecchia durante la seduta scorsa. 

«Un attacco scurrile, scomposto e fortemente fuori luogo che mai nella storia del nostro Comune si era visto e che non rende merito alla nostra istituzione - scrivono i consiglieri comunali in un comunicato. Che un sindaco insulti i consiglieri di opposizione, anche se non sarebbe corretto, non fa più notizia ma che insulti i dipendenti comunali in un consiglio comunale non si era mai visto. A tal riguardo esprimiamo la solidarietà ai due funzionari comunali che servono il nostro comune correttamente non da oggi ma da anni ormai e non sono alle dipendenze del sindaco ma della collettività». La minoranza fa riferimento al passaggio in consiglio in cui si andava ad approvare la nuova convenzione a UnionSport, l’associazione che unisce le società sportive moncalvesi.

«L’amministrazione Orecchia aveva intenzione di modificare la convenzione introducendo nuove tariffe per l’utilizzo dei campi da gioco e per la manutenzione del nuovo campo da hockey. Un aborto giuridico, visto che si va a discutere di un’opera che non solo non è stata realizzata ma il cui progetto esecutivo neppure è stato approvato - prosegue il comunicato. Come facciamo a scrivere su un documento ufficiale di costi e opere di gestione se il campo ancora non esiste né dal vivo né sulla carta? A tale scempio si è fortemente opposta non solo la minoranza ma anche la struttura comunale nelle persone dei suoi dirigenti di servizio (segretario comunale e responsabile finanziario) che hanno dato parere contrario. Qual è stata la risposta del sindaco? Insultare il segretario comunale». 

Trasmissione dei documenti

«Purtroppo come era già successo c’è stato un problema nella trasmissione dei documenti. Alla giunta la bozza su cui lavorare è arrivata con estremo ritardo, quindi ho restituito la bozza con le modifiche al segretario chiedendo che venisse inviata ai consiglieri, ma questo non è avvenuto - spiega il sindaco Orecchia. Le modifiche proposte erano comunque modeste e faremo in modo di integrare il testo della convenzione con passaggi successivi come proposto in consiglio». 

Respinte dalla maggioranza tutte le mozioni presentate dal consigliere di minoranza Mario Zonca, mentre sono stati approvati alcuni punti. 

Area di sviluppo territoriale

Il più significativo è quello riguardante l’area di sviluppo territoriale “Monferrato casalese e terre del Po”, «un patto di collaborazione di partenariato tra i comuni del Monferrato Casalese per la partecipazione a bandi europei - commenta il primo cittadino. L’obiettivo è captare i fondi comunitari non distribuiti per un progetto comune di ampio respiro, che coinvolga diverse realtà del territorio. Oggi seminiamo delle opportunità di cui vedremo i frutti tra qualche anno, ma è un passo necessario e indispensabile». 

Altri due i punti approvati dal consiglio: «Il rinnovo della convenzione di segreteria consente di usufruire in forma associata del segretario comunale. Mentre è stato approvato, sempre in forma associata, il Nucleo di Valutazione, che conferita questa competenza, in precedenza in capo al segretario comunale, a un ente terzo», conclude il primo cittadino aleramico.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Renato Luparia

Renato Luparia
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!