Articolo »

“Freisa e Grignolino, autoctoni DOC”: un convegno a Moncalvo

Produttori, consorzi e territori si incontrano per discutere passato, presente e futuro della viticoltura monferrina

“Il Comitato Casale Monferrato capitale della DOC” - in collaborazione con il Festival Bacco e Bach, con il Circolo Marchesi del Monferrato e con l’associazione Aleramo Onlus e con il patrocinio del Comune di Moncalvo e dell’associazione Paesaggi Vitivinicoli dell’Unesco, dopo il convegno tecnico -scientifico organizzato lo scorso anno a Casale con la partecipazione del prof. Mario Fregoni e dell’enologo Donato Lanati - si ripete a Moncalvo (venerdì 13 ottobre alle ore 16 al teatro Civico) con il convegno storico-vitivinicolo sul tema “Freisa e Grignolino, autoctoni DOC”, che vedrà la partecipazione di Roberto Maestri, storico del Monferrato nonché presidente del Circolo I Marchesi del Monferrato, del prof. Vincenzo Gerbi, enologo dell’Università di Torino, dell’ampelografa Anna Schneider, e di Giuseppe Fassino, promotore e coordinatore della Bottega del Vino di Moncucco.

Una iniziativa che segna l’inizio di una collaborazione tra aree geografiche con specifiche peculiarità, quali il Monferrato, le Colline Torinesi e l’Astigiano, nonché tra due dei vitigni, Freisa e Grignolino, in assoluto più storici ed autoctoni e tra Consorzi di Tutela di vini DOC, veri e propri motori della promozione territoriale, quali il forte Consorzio del Barbera d’Asti e dei vini del Monferrato, con la presenza del presidente Filippo Mobrici, l’attivissimo Consorzio del Freisa di Chieri con il suo giovane presidente Luca Balbiano, e del giovane Consorzio del Grignolino e delle colline del Monferrato Casalese che vedrà la presenza del suo presidente Domenico Ravizza.

Ad aprire l’incontro saranno Andrea Desana, presidente Comitato Casale Monferrato Capitale della DOC e Aldo Fara, sindaco del Comune di Moncalvo.