Articolo »

Dall’istituto Balbo

Tommaso Profeta: dalla Capitale della Cultura al Festival Jazz di Moncalieri

Il viaggio musicale dello studente casalese

Da Procida a Moncalieri con la cifra stilistica dell’Isti Balbo. È il viaggio di Tommaso Profeta, alunno della 5ªB del Liceo Scientifico, il quale, già ospite dell’”Isola di Arturo” lo scorso fine settembre, domenica 13 novembre ha fatto parte della band che ha chiuso la XXV Edizione del prestigioso Festival Jazz organizzato da Ugo Viola a Moncalieri.

Lo sbarco nella Capitale Italiana della Cultura 2022 era avvenuto ad inizio autunno, in occasione del Premio “MARetica” (presieduto da Alessandro Baricco); per l’occasione il giovane sassofonista ozzanese, insieme al contrabbassista Elia Lasorsa e al trombettista Cesare Mecca, si era esibito in un programma prevalentemente costituito da standard di repertorio. Sulla riva del Golfo di Napoli, i jazzisti piemontesi si erano uniti alla restante parte del combo: Francesco Trio (sax tenore), Donato Scotto di Monaco (batteria) e Piero de Asmundis (pianoforte).

«Con loro – racconta Tommaso, - si presto creata una speciale intesa, non sempre così facile da instaurare quando si esce dalla propria comfort zone. Per me, è stata un’importante occasione di stimolo, di rinnovamento e di creatività». Splendida chiusura a Moncalieri domenica scorsa, con una band arricchita dal chitarrista Domenico Costagliola di Polidoro e dal fisarmonicista Ugo Viola, grazie al gemellaggio nato dall’idea del giornalista e critico Marco Basso.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Maurizio Gily

Maurizio Gily
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!