Articolo »

Mozione amianto: per Cgil e Afeva è un altro passo in avanti

Cgil e Afeva esprimono soddisfazione per l’approvazione alla Camera di una mozione sul problema amianto: «Esprimiamo soddisfazione per l’approvazione negli scorsi giorni alla Camera della mozione sul tema dell’amianto» dichiarano Claudio Iannilli, responsabile Vertenza Amianto della Cgil e Bruno Pesce, coordinatore dell’AFEVA – Associazione Famigliari Vittime Amianto. «Tale approvazione rappresenta per noi un passo in avanti per la messa in opera del Piano Nazionale approvato alla conferenza di Venezia, ed una - se pur minima - risposta a livello occupazionale». «L’aver approvato la possibilità di sboccare i fondi per avviare le necessarie bonifiche nei Comuni fuori dal patto di stabilità», proseguono Iannilli e Pesce, «è sicuramente un passo in avanti per la soluzione del problema dell’inquinamento da asbesto nei nostri territori, insieme al completamento da parte delle regioni del censimento dei siti inquinati, come lo stesso finanziamento del fondo per la messa in sicurezza degli edifici pubblici, l’incremento del fondo per le vittime con la sua estensione ai cittadini (vittime civili), e la richiesta della revisione dell’attuale legge pensionistica, per garantire benefici ai lavoratori colpiti da patologie asbesto-correlate». Concludendo, Iannilli e Pesce chiariscono che «questa mozione è il segno di un’assunzione di responsabilità del parlamento, per cui al governo ora tocca il compito di trovare risorse economiche per rispettare gli impegni che si sono assunti con l’approvazione, in primis la necessaria reperibilità di disponibilità finanziarie per la partenza del P.N.A (piano nazionale amianto)».

Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Mauro Bianco

Mauro Bianco
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!