Articolo »

Nel fine settimana

Torna la "Festa delle Cucine Monferrine" a Moncalvo

Le pro loco di dodici paesi con le specialità della tradizione

Le cucine monferrine tornano dopo due anni di stop (foto di repertorio)

Dopo due anni di assenza torna a Moncalvo la “Festa delle Cucine Monferrine”. L’appuntamento enogastronomico più significativo del giugno moncalvese si terrà nel weekend e vedrà musica, prodotti di qualità a chilometro zero, cultura e specialità del territorio.

La fortunata manifestazione che potremmo definire un “Festival delle sagre astigiane in miniatura” si rinnova da 36 anni, da quando la idearono Giovanni Trento e Luisella Braghero e vedrà come ogni anno centinaia di persone invadere le strade del centro storico di Moncalvo e le due piazze principali della città: Garibaldi e Carlo Alberto per gustare le specialità monferrine. Dodici paesi del Monferrato con le loro pro loco proporranno i piatti tipici della nostra tradizione accompagnati dai pregiati vini del territorio. Dai grandi classici come il sontuoso bollito misto di Moncalvo alle “some d’aj” di Castelletto Merli sino ai “friciulin” di Odalengo Piccolo. E poi ancora l’antico fritto misto piemontese di Callianetto, il vitello tonnato di Serralunga di Crea, la farinata di ceci di Castelrocchero e il salamino ciucco di Mirabello senza dimenticare i tajarin al sugo di Ruchè di Castagnole Monferrato e molte altre specialità tra cui la panissa di Casale Popolo, le acciughe al verde di Alfiano Natta e lo gnocco fritto di Quarti di Pontestura. Tornano inoltre dopo anni di assenza dalla piazza moncalvese i celebri agnolotti d’asino della pro loco di Calliano.

Tutto pronto dunque per l’evento curato dalla pro loco di Moncalvo guidata da Mirko Ippolito che inizierà domani 18 giugno dalle ore 19. Tanti gli eventi collaterali a cui turisti e monferrini potranno prendere parte. Sabato sera alle ore 21 si terrà il concerto “Amalo”, tributo a Renato Zero, in collaborazione con “Monferrato on stage”. Domenica invece ci sarà il mercatino agricolo e hobbistico dalla mattina mentre i fornelli degli stand enogastronomici saranno già accesi dalle ore 11.30. “Colibrì escursioni”, in collaborazione con la pro loco moncalvese, organizza invece una camminata di circa 7 chilometri al costo di 18 euro compresa di colazione presso Cascina Krylia di Odalengo Piccolo, partenza ore 9. La sera infine, alle ore 21.30, si esibirà in piazza Carlo Alberto la band “Quadrirotti”. 

Non solo buona cucina e musica ma anche arte nel weekend moncalvese. Al Museo Civico di via Caccia 5 prosegue la mostra “Ritorno a Moncalvo” di Remo Cassina (1909-1964) pittore molto apprezzato che dal moncalvese ha conquistato i salotti d’arte di Torino, Parigi, Venezia, Albisola. L’esposizione è accessibile sabato e domenica, dalle 10 alle 18 e in settimana su prenotazione solo per gruppi (351 9493084) fino al 26 giugno. Infine ci sarà anche la possibilità di prendere parte alle visite guidate alle chiese moncalvesi insieme all’associazione “Guglielmo e Orsola Caccia”. 

“Siamo felicissimi di tornare in piazza dopo due anni di fermo obbligatorio – commentano dalla pro loco moncalvese- . Questa non è solo la prima edizione dopo la pandemia ma è una vera ripartenza: nuove proloco e più numerose. Vi aspettiamo”.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Giuseppe Sannazzaro Natta

Giuseppe Sannazzaro Natta
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!