Articolo »

Nel weekend

La festa patronale di Sant'Antonino a Moncalvo

Corsa podistica, giostre in piazza, mercatino, camminata

Tutto pronto per la Festa patronale di Moncalvo dedicata a sant’Antonino. Dopo due anni di stop a causa della pandemia, nel weekend spazio ai festeggiamenti che si tengono come da tradizione ogni terzo fine settimana di maggio. Ci saranno le giostre in piazza Carlo Alberto e diverse attività organizzate dalla pro loco e dal Comune.

Si inizia oggi, venerdì, con la “Stramoncalvo”, alle 18.30 prima corsa di un chilometro per i bambini fino ai 14 anni, e alle 19.30 per gli adulti, 5,5 chilometri. Quota di iscrizione con kit compreso di acqua, pettorina e sconto per ingresso in piscina a Moncalvo al costo di 5 euro. Il ritrovo per entrambe le competizioni è mezz’ora prima della partenza in piazza Garibaldi. Stasera e domani invece alle ore 20 cena, al costo di 25 euro, a tema “Irish-mex” nella sede della pro loco di via Testa Fochi (388.6466361).

Domenica giornata clou della patronale dalle ore 9 in piazza Garibaldi si terrà il mercatino agricolo, e sempre alle ore 9 l’appuntamento con “ColibrìEscursioni” che organizza una camminata (info: 333.2387218). Dieci chilometri che porteranno gli escursionisti dalla sede della pro loco di Moncalvo a Penango attraverso i luoghi più suggestivi di Moncalvo.

Dalle ore 12, invece, nella sede della pro loco si potrà pranzare alla carta con menu classico monferrino a base di agnolotti e specialità moncalvesi. Durante il weekend sarà inoltre possibile visitare le chiese con le preziose tele dei pittori Guglielmo e Orsola Caccia, il Museo Civico con la mostra temporanea dedicata a “Remo Cassina”, e i camminamenti del castello.

La festa patronale di Moncalvo è dedicata a Sant’Antonino, ma il patrono della città aleramica è sant’Antonio, mentre la chiesa su via XX settembre, detta Fracia, è dedicata a sant’Antonio Abate. Tre santi venerati a Moncalvo sin dalla fine del 1500 e le cui storie si intrecciano alla comunità aleramica. Sant’Antonino martire, ad esempio, è protagonista di una tela dipinta da Orsola Caccia presente oggi nella parrocchia di San Francesco.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Roberto Remorino

Roberto Remorino
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!