Articolo »

Dopo il lockdown

Riaprono i cantieri: raffica di lavori pubblici a Trino

Un investimento di dieci milioni di euro

A Trino sono pronti a ripartire anche i lavori pubblici per un totale di 650 mila euro che ricadranno sull’economia locale a partire da giugno. Nello specifico si tratta di 4 opere pubbliche che avranno al via a partire dal mese di giugno: nuova sede del C.O.M. (1° lotto) per 120 mila euro; scuole elementari (2° lotto) per 175 mila euro; realizzazione del nuovo parcheggio area ex Ovest Ticino per 200 mila euro; riqualificazione ex scuole elementari di Robella (1° lotto) per 160 mila euro. Inoltre l’assessore ai Lavori Pubblici Roberto Gualino, sta lavorando con l’ufficio tecnico per mandare a gara quanto prima altri due lavori pubblici per altri complessivi 400.000 euro, ovvero la ristrutturazione della caserma dei Carabinieri e la copertura dei tetti del palazzo municipale e del Teatro Civico. «Presto anche le gare per il Project Financing per gli ampliamenti dei cimiteri di Trino e Robella e il Leasing in Costruendo per la realizzazione della nuova scuola media per altri 5 milioni e 500 mila euro circa» sottolinea il sindaco Daniele Pane.

«Nel corso del 2020 il Comune di Trino investirà in lavori pubblici, anche grazie ai partenariati pubblico privati 6.500.000 euro che aggiunti agli investimenti che la Provincia di Vercelli attuerà per i lavori sul ponte del Po e del COVEVAR per la riqualificazione della Area CERD andranno a circa 10.000.000 euro. Investendo sulle aziende, con somme importanti, siamo convinti che potremo dare uno stimolo vero al tessuto economico e sociale. Crediamo fermamente che soprattutto attraverso il lavoro possa ripartire l’economia per questo con coscienza e coraggio ci lanceremo in questi impegni importanti che cambieranno il volto della nostra città. Senza tralasciare l’ordinario, investiamo fortemente sul presente per regalare un futuro migliore alla nostra città. Grazie all’Assessore Gualino, all’ufficio tecnico e ai nostri partner. Presto ci saranno delle novità anche in tutti gli altri settori: sport, cultura, istruzione e sociale in primis». 

Intanto a breve verranno ultimati anche i lavori di Corso Cavour, altro investimento importante per la città.  Il cantiere di Corso Cavour rientra fra quelli indispensabili, e quindi anche nell’emergenza si è potuto proseguire nel pieno rispetto di tutte le norme di sicurezza e igiene. Sono in corso gli interventi ai sottoservizi del quarto ed ultimo tratto. «Siamo in pari con la tempistica iniziale e corso Cavour potrebbe essere ultimato per il mese di giugno. Si tratta di un’opera da oltre 800.000 euro e questo Corso, salvo alcuni interventi di decenni fa, non veniva toccato nelle fognature da troppo tempo. All’inizio abbiamo faticato sui sottoservizi per coordinare al meglio i vari gestori, ma una volta oliati i meccanismi, grazie alla collaborazione di Asm e 2i Rete-Gas, abbiamo recuperato parecchio tempo perso. In questi mesi c’è stato qualche disagio arrecato a chi vive sul Corso, ma il risultato dei primi due lotti dimostra di essere eccellente» spiega l’assessore Roberto Gualino.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Carla Rondano

Carla Rondano
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!