Articolo »

  • 17 novembre 2021
  • Alessandria

PMI DAY 2021

“Industriamoci”: il Sobrero alla Solvay

La visita degli studenti monferrini insieme a quelli del "Volta" di Alessandria

«Ha posto l’accento sull’importanza del rapporto scuola-imprese, e degli  impatti di filiera delle grandi aziende per lo sviluppo delle Pmi del territorio, il “Pmi Day” 2021 organizzato dalla Piccola Industria di Confindustria Alessandria presso lo stabilimento Solvay di Spinetta Marengo il 17 novembre».

Lo fa sapere l'associazione: «Nell’ambito dell’iniziativa nazionale “Pmi Day” – “Industriamoci” della Piccola Industria di Confindustria, inserita nella Settimana della Cultura d’Impresa di Confindustria e nella Settimana Europea delle Pmi, Solvay ha ospitato gli studenti delle classi quinte Chimici dell’Istituto “Volta” di Alessandria e dell’Istituto “Sobrero” di Casale Monferrato, evidenziando la lunga e positiva collaborazione dello stabilimento alessandrino con il settore della scuola». 

Studenti e docenti hanno assistito ad una presentazione di Solvay e delle sue produzioni, ad una relazione sul tema 2021 del Pmi Day incentrato sulla sostenibilità, ed hanno visitato alcuni impianti produttivi ad elevata tecnologia e di trattamento effluenti.

Sono interventuti Claudia Sartirani, responsabile nazionale del comitato per il PmiDay, e per Confindustria Alessandria, il Presidente Laura Coppo, il presidente della Piccola Industria Carlo Volpi, il Vice Presidente Tiziano Maino anche componente del comitato nazionale del Pmi Day, e il Direttore Renzo Gatti, e inoltre l’assessore regionale Vittoria Poggio.  Per Solvay erano presenti Marco Colatarci AD Solvay Italia, il Direttore dello stabilimento di Spinetta Andrea Diotto e il Responsabile Risorse Umane Paolo Bessone.

«Il tema di “Industriamoci” di quest’anno è la sostenibilità da noi fortemente voluto come elemento guida» ha spiegato Claudia Sartirani responsabile del comitato organizzativo di Confindustria del Pmi Day, che ha sottolineato il rilievo di questo evento per le imprese e per le scuole, e la sua crescente diffusione sul territorio nazionale da dodici anni, al quale hanno partecipato 380mila giovani.

«Sostenibilità e territorio sono due temi di assoluta importanza – ha rimarcato Laura Coppo, Presidente di Confindustria Alessandria – che accomunano le nostre attività e che sono decisivi per garantirci lo sviluppo, oggi e ancora di più nel futuro. Ed è quindi con particolare piacere che trattiamo di sostenibilità come argomento di questo Pmi Day. Ci ritroviamo insomma a presentare agli studenti delle scuole medie superiori un’azienda come Solvay che sulla sostenibilità, e sulla ricerca, ha molto investito e investe. Contemporaneamente garantendo nella nostra provincia un’occupazione giovane e di alta professionalità, anche attraverso lo stretto rapporto con scuole superiori che hanno una notevole qualità formativa. E inoltre dando vita, con le Pmi locali, ad una filiera che ulteriormente favorisce l’occupazione e lo sviluppo. Altresì ricordo con estremo piacere quando anche la mia azienda ha ospitato gli studenti in una passata edizione del Pmi Day, iniziativa eccellente e, negli anni, sempre di grande riuscita».

Anche Tiziano Maino, vice presidente di Confindustria Alessandria e componente del comitato nazionale del Pmi Day, ha sottolineato il valore di questa iniziativa alla quale ha partecipato per molti anni sia come presidente della Piccola Industria territoriale, e poi ricoprendo diversi ruoli nel regionale e nel nazionale: «Sempre con entusiasmo – ha detto Maino – alimentato soprattutto dalle tante ragazze e ragazzi che ho visto visitare le nostre piccole e medie imprese. Ho visto in loro, sempre, attenzione, curiosità, il piacere della scoperta delle fabbriche e del mondo del lavoro. Loro sono tornati alle scuole arricchiti, certo, ma anche per noi imprenditori queste visite sono state utili e ci hanno sempre lasciato del valore. Nelle scuole sta crescendo il nostro futuro, e se le ragazze e i ragazzi hanno, anche attraverso il Pmi Day, una visione più chiara, e migliore, di quello che sono le imprese sul territorio, ebbene abbiamo ottenuto un notevole risultato».

Il direttore dello stabilimento Solvay di Spinetta, Andrea Diotto, ha affermato: «Il proposito di Solvay si sintetizza nel concetto “Connettiamo persone, idee ed elementi per reinventare il progresso”. Ospitiamo dunque con soddisfazione il Pmi Day di Confindustria, una bella occasione di confronto fra mondo della scuola e imprese del territorio su un tema attuale e di prospettiva come la sostenibilità. Il nostro Gruppo ha lanciato la strategia Solvay One Planet con cui si pone concreti obiettivi di sviluppo sostenibile, fra cui in particolare la riduzione del 26% delle emissioni di gas serra entro il 2030. A tal riguardo lo stabilimento di Spinetta ha già concretizzato delle importanti attività che hanno portato in soli due anni alla riduzione dell'80% delle emissioni di CO2 equivalenti del sito, con un obiettivo finale di arrivare al 90% di riduzioni rispetto alle emissioni del 2018.  Il polo produttivo di Spinetta Marengo realizza fluoropolimeri innovativi, indispensabili per vari settori hi-tech. Stiamo intensificando i prossimi investimenti nelle energie alternative per contribuire alla green mobility del futuro». 


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Maurizio Gily

Maurizio Gily
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!