Articolo »

Al Salone Tartara

Tutto esaurito per lo spettacolo della CIA a favore dell'Aism

In scena il gruppo “amiCIAttori” composto da agricoltori, sostenitori e funzionari

Successo per la sesta edizione dello spettacolo solidale a cura della Cia di Casale quest’anno a favore di Aism, svolto lo scorso 17 febbraio al Salone Tartara di piazza Castello a Casale Monferrato.

Il gruppo “amiCIAttori” composto da agricoltori, sostenitori e funzionari Cia, in collaborazione al Collettivo teatrale, ha messo in scena una rappresentazione teatrale scritta e diretta da Mariangela Brugnone, che narra la storia di una coppia di studenti, incontrati per caso nello stesso istituto dopo un amore estivo, e ha registrato il tutto esaurito per i posti a sedere, tanto che il sindaco del Comune di Casale Monferrato (che ha dato il patrocinio all’evento) Titti Palazzetti ha proposto, nel suo intervento di inizio spettacolo, di mettere a disposizione il Teatro comunale per la futura edizione del 2020, idea condivisa anche dai presenti Federico Riboldi e Giorgio Demezzi, i quali hanno sottolineato la validità dell’iniziativa solidale della Cia (numerose le esperienze passate non solo teatrali, come la donazione di casette mobili agli imprenditori terremotati del centro Italia e l’iniziativa del kit Cia “Amatriciana solidale” del 2016) e il ruolo dell’agricoltura per il territorio casalese.

Presente allo spettacolo anche il consigliere di Aism Francesco Barretta, che ha illustrato le attività dell’Associazione (circa 700 le persone in provincia di Alessandria affette da Sclerosi Multipla).

Commenta Germano Patrucco, vicedirettore provinciale Cia Alessandria e coordinatore dell’iniziativa: "La solidarietà non fa bene solo a chi la riceve ma soprattutto a chi la fa; ho visto il sorriso negli occhi di chi è più sfortunato di noi, la Cia ha dimostrato di essere grande. Diamo un abbraccio agli amici dell'Aism, ringraziamo particolarmente Ernesto Baracco e Mariangela Brugnone cuore pulsante del gruppo. Da oggi lavoriamo per l’edizione successiva!".

Conclude Silvia Patrucco, referente di ufficio Cia Casale: “Con lo spettacolo teatrale intendiamo portare del buonumore e tanta ironia attraverso l’impegno degli attori amatoriali. C’è chi scrive il copione e cura la scenografia e chi, per mesi, studia la parte e i passi di danza, in un clima di allegria, per la messa in scena finale. Un grazie di cuore al gruppo sempre più numeroso AmiCIAttori, alle aziende Cia, all’Amministrazione comunale e a tutti coloro che hanno collaborato per la riuscita dell’iniziativa”.

Al termine dello spettacolo, l’assegnazione degli attestati ricordo, consegnati dal presidente regionale Cia Piemonte, il casalese Gabriele Carenini.