Articolo »

Il caso

Ecomuseo, serve un direttore stabile

Stefano Bisoffi ha casa a Cella Monte ma risiede ancora a Roma

L’Ecomuseo della Pietra da Cantoni di Cella Monte è un laboratorio di iniziative riguardanti la valorizzazione del brand Monferrato. La splendida struttura di piazza Vallino caratterizzata dall’insolita presenza di un loggiato d’impronta rinascimentale in pietra da cantoni ha ospitato di recente un convegno di rilievo nazione per il quinto compleanno dell’Unesco.

Ma, in questi giorni, si sta discutendo al vertice: Stefano Bisoffi, figura professionale altamente competente con diverse qualifiche ambientali di valenza internazionale, attuale direttore subentrato ad Amilcare Barbero, risiede ancora a Roma. Bisoffi ha casa in paese ma, per il momento, è ancora nella capitale e non può occuparsi a tempo pieno dell’Ecomuseo. C’è chi ha posto all’attenzione del sindaco Maurizio Deevasis questa problematica e il primo cittadino si occuperà quanto prima, già nelle prossime settimane.

Prima di intraprendere qualsiasi scelta, dovrà però confrontarsi con il Consiglio di Amministrazione dell’Ente. Intanto c’è qualche Comune associato che ha sollevato il caso e starebbe meditando di uscire dal Consiglio.