Articolo »

Promozione

Casale-Roma. Consegnata la Muletta "Valle dei Frati" al ministro Lollobrigida

La tutela delle piccole produzioni d'eccellenza

Pier Angela Martinotti, il ministro Francesco Lollobrigida e Paolo Pala

«Abbiamo consegnato uno dei nostri prodotti d’eccellenza, la muletta della "Valle Dei Frati de.co." al Ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida. Ha detto che la mangerà la prima volta che sarà in famiglia, molto probabilmente con la cognata Giorgia Meloni»

Paolo Pala, ottigliese, presidente provinciale dell’associazione Anuu, l’Associazione dei Migratoristi Italiani per la conservazione dell’ambiente naturale, spiega di aver consegnato a Velletri, Roma, il prodotto che arriva da Ottiglio nelle mani del Ministro.

Durante l’incontro di domenica scorsa in cui Lollobrigida sosteneva i candidati alle prossime elezioni regionali Righini e Grasselli «il Ministro ha parlato a lungo delle grandi produzioni che mettono all’angolo il lavoro dei piccoli artigiani e proprio in merito a questo argomento, nel breve incontro in cui gli abbiamo consegnato la nostra muletta, è rimasto piacevolmente colpito da questo prodotto d’eccellenza realizzato con particolari criteri e unico nel suo genere», prosegue Pala.

«Una denominazione, ‘Muletta Valle dei Frati e Monferrato degli Infernot’, riservata al salame tipico le cui fasi di produzione e lavorazione hanno luogo nel territorio di Cella Monte, Ottiglio e Sala Monferrato e presso i comuni confinanti  - spiega Pala -. L’intera filiera deve essere certificata, il numero degli esemplari di salumi limitato e garantito, infine la deve esserci la completa tracciabilità di filiera controllata da specifica commissione».

L’incontro a Velletri è stato l’ultimo appuntamento di una tre giorni che ha visto protagonisti dal nostro territorio oltre a Pala anche il presidente regionale di Anuu, Alessio Abbinante e il sindaco di Casale Federico Riboldi. «Siamo stati al Ministero dell’Agricoltura in un incontro incentrato sulle problematiche legate alla peste suina, per capire quale potrebbe essere il futuro e come si vuole agire su un tema così delicato e importante», commenta il primo cittadino casalese.

«Un incontro che possiamo definire ‘preventivo’ in quanto per fortuna la nostra area non è infetta, ma tutto il nostro settore d’eccellenza guarda con grande paura questa piaga che interessa zone a noi vicine», conclude Riboldi.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Anselmo Villata

Anselmo Villata
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!