Articolo »

Processo a Novara

Eternit-Bis: giudice in quarantena, rinviata l'udienza al 17 gennaio

Per i controesami della difesa

AGGIORNAMENTO ORE 10 - A causa dell'assenza di un giudice popolare titolare (in quarantena) la Corte d'Assise ha rinviato l'udienza di oggi. Si tornerà, dunque, in aula lunedì prossimo, 17 gennaio, per i controesami della difesa. Non si esclude anche una successiva "sospensione" del processo tramite un differimento lungo: su questo la Corte deciderà la prossima settimana.

ORE 8 - Riprende oggi, lunedì 10 gennaio, dopo la pausa per le festività natalizie, il processo Eternit-bis in Corte d’Assise a Novara chiamata a giudicare il magnate svizzero Stephan Schmidheiny, ultimo proprietario dell’Eternit, accusato di omicidio volontario con dolo eventuale di 392 persone.

Protagonista della seduta processuale di oggi è la difesa dell’imprenditore i cui avvocati procederanno ai controesami di due consulenti delle parti civili già esaminati: il medico del lavoro Pietro Gino Barbieri e l’anatomopatologo Mauro Papotti.

Assente giustificato per motivi di salute, invece, il medico del lavoro Edoardo Bai (consulente di “Medicina democratica”) il cui controesame si sarebbe dovuto tenere oggi e che, invece, verrà rimandato.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Pio Carlo Barola

Pio Carlo Barola
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!