Articolo »

Sanità

XV Giornata Scientifica: venerdì 26 novembre focus su ambiente e salute 

Nell’ambito della Settimana della Ricerca anche il tradizionale appuntamento con la Giornata scientifica dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria

«La Giornata Scientifica è l’ormai consolidato appuntamento dedicato al punto sulle attività di ricerca clinica svolte dall’Azienda Ospedaliera di Alessandria, in collaborazione con numerosi partner: ideata da Antonio Maconi, direttore del Dipartimento Attività Integrate Ricerca e Innovazione, giunge alla quindicesima edizione con un focus dedicato al rapporto ambiente e salute. Si tratta del filo conduttore che da tempo accompagna le attività dei ricercatori dell’Ospedale di Alessandria, impegnati insieme all’ASL AL nel complesso percorso verso il riconoscimento a Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico per Patologie Ambientali e Mesotelioma». 

Lo fa sapere l'azienda che spiega: «E proprio su questi aspetti aprirà i lavori Carla Ancona, Vicepresidente dell’Associazione Italiana di Epidemiologia, epidemiologa presso il Dipartimento di Epidemiologia del Lazio, coordinatrice della Rete Italiana Ambiente e Salute con la sua relazione dal titolo ‘Inquinamento atmosferico e salute: le opportunità offerte dal PNRR’. La cornice di riferimento è quella dell’approccio One Health, ossia un modello sanitario basato sull'integrazione di discipline diverse, che si basa sul riconoscimento che la salute umana, la salute animale e la salute dell’ecosistema siano indissolubilmente legate. Angelo Robotto, Direttore Generale ARPA Piemonte, aprirà invece la sessione dedicata all’aggiornamento del Centro Studi Patologie Ambientali, evidenziando le attività di collaborazione tra le realtà, argomento trattato anche dalla Direttrice del Centro Studi Patologie Ambientali Marinella Bertolotti». 

La giornata prosegue poi con un approfondimento sulle attività del Centro Bosio, con i direttori di Pediatria Enrico Felici e Chirurgia Pediatrica Alessio Pini Prato; uno spazio è dedicato al Presidio Borsalino quale polo di riferimento per l’assistenza, la ricerca e la didattica, con la presenza dei tre direttori delle strutture afferenti al Dipartimento della Riabilitazione Marco Polverelli, Luca Perrero e Biagio Polla, unitamente a Marco Invernizzi, presidente del Corso di Laurea in Fisioterapia. 

La ricerca delle professioni sanitarie e la rete che si sta costruendo per supportarla sarà al centro della quarta sessione, con Tatiana Bolgeo, referente dell’Unità Ricerca Professioni Sanitarie, Infrastruttura Ricerca Formazione Innovazione AO AL a moderare le buone pratiche portate da Alberto dal Molin, Professore Associato Scienze Infermieristiche UPO, Lorella Gambarini, Direttore ff SC DIPSa Direzione Professioni Sanitarie AO AL, Roberta Di Matteo, Infermiere di ricerca – URPS IRFI – DAIRI, Elisa Ferraro, Coordinatore Infermieristico Malattie dell’Apparato Respiratorio - AO AL. 

Nel pomeriggio, con Marta Betti (biologo, coordinatore della ricerca IRFI) la presentazione della rendicontazione scientifica del 2020, con l’analisi dei risultati scientifici e degli indicatori che rendono l’Azienda Ospedaliera un soggetto ‘produttore’ di ricerca che si inserisce nella media degli IRCCS italiani in un ipotetico confronto tra strutture. A seguire, a sottolineare il ruolo della biblioteca biomedica nella ricerca, saranno Ivana Truccolo, Presidente del Gruppo Italiano Documentalisti, e Federica Viazzi, bibliotecaria dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria. ‘Il valore aggiunto della ricerca manageriale’ è invece la relazione di Guglielmo Pacileo, Direttore Centro Studi Management Sanitario – DAIRI, con un focus che riprende i temi trattati ma con un approccio di carattere gestionale. 

A seguire poi una panoramica dedicata alle attività che viene svolta in sinergia con il Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica dell’Università del Piemonte Orientale: Leonardo Marchese, Direttore Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica DISIT – UPO, e Annalisa Roveta, Dirigente biologo coordinatore Unità di Ricerca – IRFI – DAIRI, saranno i conduttori del pomeriggio finalizzato a presentare i progetti congiunti, presentati da: Elisa Bona, Ricercatore DISIT – UPO, Andrea Rocchetti, Direttore SC Microbiologia e Virologia - AO AL, Alessandro Croce, Professore DISIT – UPO, Marinella Bertolotti, Dirigente Biologo Epidemiologia clinica e biostatistica – IRFI – DAIRI, Simona Martinotti, Ricercatore DISIT – UPO, Sara Delfanti, Dirigente Medico SSD Mesotelioma – AO AL, Elia Ranzato, Ricercatore DISIT – UPO, Laura Mazzucco, Dirigente Biologo Responsabile del settore emocomponenti e medicina rigenerativa – AO AL, Marzio Alfio Pennisi, Ricercatore DISIT – UPO. La sintesi finale di oltre dieci anni di lavoro sarà presentata da Lia Mele, Dirigente Biologo Laboratorio di Immunogenetica dei Trapianti – AO AL e Mauro Patrone, Professore associato UPO, che sono anche i referenti delle attività formative dedicate ai tutor per i biologi. 

Antonio Maconi concluderà i lavori della giornata, ultimo appuntamento della Settimana della Ricerca, dedicata a diffondere una maggiore consapevolezza dell’impatto della ricerca sul benessere di tutti e di rafforzamento della conoscenza di quanto accade sul territorio.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Ferruccio Battaglia

Ferruccio Battaglia
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!