Articolo »

  • 23 settembre 2021
  • Alessandria

Fino al 7 novembre

Prorogata la mostra “Carrà 140"

Opere della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e da collezioni private alessandrine

È stata prorogata fino al 7 novembre, la mostra “Carrà 140. Opere della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e da collezioni private alessandrine” - quarantaquattro opere, tra oli, disegni e acqueforti - inaugurata nel maggio scorso a Palatium Vetus, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria. Un omaggio a Carlo Carrà (Quargnento 1881 – Milano 1966), considerato uno degli indiscussi protagonisti delle avanguardie del XX secolo, a distanza di 140 anni dalla nascita.

«La decisione è stata assunta dal Consiglio di Amministrazione dell’Ente, presieduto dal notaio Luciano Mariano, alla luce del notevole interesse che la rassegna ha riscosso tra il pubblico e delle numerose richieste di visita pervenute all’ufficio prenotazioni. Il rispetto della normativa vigente in materia di sicurezza consente, infatti, l’ingresso alla mostra a gruppi contingentati di persone e riduce notevolmente il numero dei visitatori che possono accedere al Palazzo». 

A Palatium Vetus, oltre alla mostra “Carrà 140”, «il pubblico può visitare la Quadreria - lo spazio in cui è esposta parte della collezione d’arte della Fondazione -, la Ghiacciaia e l’area museale con reperti archeologici, l’antico Broletto della città. Un vero e proprio museo, ricco di opere d’arte e vestigia del passato, che la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria ha messo gratuitamente a disposizione della comunità».

«Nei prossimi giorni, prenderanno il via anche i “percorsi didattici” per gli alunni delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado che, accompagnati dagli insegnanti, avranno l’opportunità di conoscere la storia della loro città e ammirare le collezioni d’arte. Per accedere a Palatium Vetus è necessario essere muniti di mascherina ed essere in possesso di green pass».


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Fabio Lavagno

Fabio Lavagno
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!