Articolo »

Rassegna

"Camminare il Monferrato": una partenza con il botto!

A Odalengo Grande più di duecento partecipanti

Grandiosa partenza, domenica 10 marzo, per Camminare il Monferrato, con una presenza da record: oltre duecento i partecipanti! Tutti presenti gli affezionati che da anni seguono la rassegna, ma anche tanti volti nuovi ed un bel gruppo di bambini.

Ad accogliere il numeroso gruppo c’era il sindaco Fabio Olivero, il quale per l’occasione ha ideato un affascinante percorso con una parte del bel "Giro del Monte Favato" intercalato dal nuovo itinerario delle "Chiese nascoste e il paese scomparso".

Accompagnati da Anna Maria Bruno, storica guida delle camminate monferrine, il gruppo compatto dopo un tour panoramico dell’antico borgo, ha intrapreso la discesa lungo la strada per la Vallestura, tra siepi di prunus e cornioli già in piena fioritura. Raggiunta la borgata Incasale è iniziata la salita verso il Monte Favato, il tetto del Monferrato.

Passando tra boschi e prati, con le scarpate trapuntate di primule, viole, anemoni ed ellebori, quando dai campanili dei paesi limitrofi giungevano i rintocchi di mezzogiorno il gruppo intraprendeva l’ultima fatica per salire sulla collina di Pusai per ammirare un paesaggio a 360 gradi dalle colline monferrine fino alla pianura vercellese.

Percorrendo la strada dei boschi velocemente si è raggiunta la piazza della chiesa di San Vittore, dove è stata offerta una calda e fragrante polenta con il sugo di cinghiale. Per l’occasione ricordiamo che sono stati cotti, per oltre tre ore, 25 chili di farina di mais biologico integrale e cinquanta chili di cinghiale... ma non solo... c’era anche la frutta e le ottime torte preparate dalla mamma del sindaco.

Senza dubbio, per la bellezza del paesaggio e la squisita ospitalità la camminata di Odalengo Grande è da considerare "il fiore all’occhiello" di "Camminare il Monferrato"!