Articolo »

  • 07 gennaio 2018
  • Casale Monferrato

La Novipiù travolge Scafati (95-74) e chiude il girone d'andata da sola in vetta con 4 punti di vantaggio sulle inseguitrici

 

La JC Novipiù chiude il girone d'andata del campionato con la travolgente vittoria contro la Givova Scafati (95-74) e gira la boa della regular season di Serie A2 in testa a punteggio pieno con 4 punti di vantaggio sul terzetto delle inseguitrici Biella, Trapani e Tortona. Le tre piemontesi e la squadra siciliana rappresenteranno il Girone Ovest alle Final Eight di Coppa Italia d'inizio marzo a Jesi con sfide incrociate con le prime quattro classificate del raggruppamento Est. Nel primo turno la Junior incrocerà Ravenna.

Tornando al match con Scafati, la Novipiù si è presentata per la prima volta in stagione a ranghi completi con il rientro di Simone Bellan dopo l'infortunio alla mano. Grande equilibrio nel primo quarto, chiuso in vantaggio dalla JC per 23-21. Nella seconda frazione, invece, i rossoblù hanno premuto subito sull'acceleratore travolgendo i campani e chiudendoli nell'angolo con le triple di Blizzard e i canestri di un ispiratissimo Severini. All'intervallo di metà tempo, sul punteggio di 53-31, la gara era già segnata e il divario è rimasto pressoché invariato fino alla fine, con la Junior che ha sempre tenuto a distanza Scafati amministrando il vantaggio senza difficoltà grazie ad una difesa che ha concesso pochissimo agli avversari e ad un gioco offensivo che ha coinvolto tutti gli interpreti, non a caso ben sei rossoblù (Blizzard, Sanders, Severini, Marcius, Tomassini e Martinoni hanno chiuso in doppia cifra). Altro dato significativo, la Novipiù ha vinto nettamente la lotta a rimbalzo (35-22) contro un avversario che eccelle in questa "voce" e che, come i casalesi, ha una delle difese meno perforate del campionato.

Chiudere il girone d'andata in testa alla classifica è un riconoscimento meritato per la squadra di Ramondino protagonista indiscussa del torneo con una serie da record di dieci vittorie consecutive.

 

 

Coach Marco Ramondino: Questa è stata una vittoria importante anche per il valore dell’avversario, di cui abbiamo approfittato delle fatiche che si trascinavano dietro dopo la dura gara contro Legnano di qualche giorno fà. Abbiamo giocato molto bene in attacco: doveva, infatti, partire da un buon attacco, per una volta, la costruzione della vittoria perchè Scafati prende forza dalla difesa. L’altro aspetto importante era quello dei rimbalzi offensivi, raramente abbiamo fermato la palla e con gli ottimi giocatori che abbiamo fatto anche canestri difficili. Avere segnato più di 90 punti, aver ben 6 giocatori in doppia cifra e otto su dieci a referto, sono dati importanti sulla distribuzione delle responsabilità. Difensivamente potevamo fare meglio, ma Scafati è anche una squadra con grande capacità di conquistarsi i tiri liberi e noi volevamo ribaltare i momenti in cui potevamo aver un gap fisico nei loro confronti.

Noi abbiamo un’ottima squadra, ragazzi di cui essere orgogliosi: hanno qualità, versatilità e tante altre doti. Sicuramente un aspetto in cui migliorare è quello nell’essere continui nella cattiveria agonistica, oggi con la durezza abbiamo portato a casa un vantaggio molto importante. Dobbiamo essere ottimisti e fiduciosi guardando al futuro, possiamo fare ancora tanti miglioramenti perchè, per esempio, ci sono quintetti che non abbiamo mai potuto provare e dobbiamo essere ambiziosi nella quotidianità di tirar fuori quanto più possibile da questo gruppo dal livello umano e tecnico eccezionale“.

 

Brett Blizzard:Oggi secondo me la cosa più importante è stata la mentalità con cui siamo entrati in campo, c’erano ritmo e sinergia: Scafati è una buona squadra ma noi abbiamo iniziato subito aggressivi sia in attacco che in difesa. Oggi è stato un classico esempio di quello che la squadra può fare, con tutti i giocatori che sono pronti a prendersi tiri importanti. Ora non ci dobbiamo rilassare, tutti vogliono batterci e quindi dobbiamo sempre essere mentalmente pronti per la prossima partita“.

 

 

 

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO – GIVOVA SCAFATI 95-74 (23-21; 53-31; 73-54)

 

NOVIPIU’: Denegri 5, Tomassini 10, Valentini, Blizzard 17, Martinoni 10, Severini 17, Cattapan, Bellan 3, Sanders 19, Marcius 14, Ielmini e Banchero n.e. All. Ramondino.

 

SCAFATI: Lawrence 20, Crow 6, Trapani ne, Spizzichini 17, Romeo, Ranuzzi 5, Ammannato 3, Pipitone, Santiangeli 12, Sherrod 11. All. Perdichizzi.

 

- Nella foto (di Enzo Conti) Brett Blizzard tra i protagonisti contro Scafati.