Articolo »

I dati della Regione Piemonte

Contagi in crescita nell'ultima settimana

L'occupazione dei posti letto ordinari si attesta all'8,5 %

«In Piemonte la curva dei contagi presenta un andamento crescente rispetto ai sette giorni precedenti, in linea con quanto rilevato a livello nazionale nello stesso periodo di osservazione. L'occupazione dei posti letto ordinari si attesta all'8,5 %, quella dei posti letto in terapia intensiva si attesta al 2,4 %, mentre la positività dei tamponi è al 17,3%».

È il report settimanale della Regione Piemonte sull'andamento della pandemia: «Dai dati diffusi da Arpa, gli esiti delle analisi di sequenziamento delle acque reflue su campioni prelevati il 9 novembreevidenziano la dominanza delle sottovarianti di Omicron BA.5 nei depuratori di Castiglione Torinese, Alessandria, Cuneo e Novara. Per la sottovariante BA.4 sono state osservate mutazioni specifiche ed univoche con bassa frequenza nei depuratori di Novara ed Alessandria. Sono state identificate in tutti i depuratori mutazioni specifiche ed univoche con bassa frequenza della sottovariante di Omicron BA.2.75. Non si osservano mutazioni specifiche per le sottovarianti BA.3, BA 2.12.1 e BG».

In Piemonte nel periodo dall'11 al 17 novembre i casi medi giornalieri dei contagi sono stati 2.154. Suddivisi per province: Alessandria 211, Asti 94, Biella 70, Cuneo 162, Novara 164, Vercelli 74, VCO 54, Torino città 507, Torino area metropolitana 771. In totale, su base regionale, i casi degli ultimi 7 giorni sono stati 15.081 (+2.235). Questa la suddivisione per province: Alessandria 1477 (+149), Asti 656 (+153), Biella 491 (-38), Cuneo 1137 (+54), Novara 1151 (+179), Vercelli 517 (+66), VCO 379 (+47), Torino città 3.547 (+797), Torino area metropolitana 5.395 (+770).

Nella settimana dall'11 al 17 novembre l’incidenza regionale (ovvero l’incremento settimanale di nuovi casi di Covid per 100.000 abitanti) è stata 354.7 con andamento crescente (+17,4%) rispetto ai 300.6 dei sette giorni precedenti. Nella fascia di età 19-24 anni l’incidenza è 195.1(+25,6%). Nella fascia 25-44 anni è 329.3 (+16,2 %). Tra i 45 ed i 59 anni si attesta a 427.3 (+ 24.5%).Nella fascia 60-69 anni è 444.3 (+18,1%). Tra i 70-79 anni è 455.7 (+ 8,4%). Nella fascia over80 l’incidenza risulta 445.7 (+8,4%).

In età scolastica, nel periodo dall'11 al 17 novembre, l’incidenza rispetto ai sette giorni precedenti cresce in tutte le fasce di età. Nel dettaglio: nella fascia di età 0-2 anni l’incidenza è 109.2 ( invariata), nella fascia 3-5 anni si registra un’incidenza di 55.6 (+6,1%), nella fascia tra i 6 ed 10 anni l'incidenza è 87.2 (+16,7%), nella fascia 11-13 anni l'incidenza è 196.7 (+56,1%), nella fascia tra i 14 ed i 18 anni l’incidenza è 188.6 (+23,8%).


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Maurizio Gily

Maurizio Gily
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!