Articolo »

Processo in Corte d'Assise

Eternit-bis, la parola alla difesa

Oggi, venerdì 10 marzo, la prima arringa

Con l’udienza di oggi, venerdì, del processo Eternit-bis, la parola passa alla difesa. Dopo le conclusioni dei pubblici ministeri Gianfranco Colace e Mariagiovanna Compare, che hanno chiesto alla Corte d’Assise di Novara l’ergastolo con isolamento diurno esclusa qualsiasi attenuante, e delle parti civili, tocca ora ai difensori dell’imprenditore svizzero Stephan Schmidheiny, alla sbarra con l’accusa di 392 omicidi volontari con dolo eventuale, motivare l’innocenza del loro assistito.

I due legali storici dell’ultimo patron di Eternit, gli avvocati prof. Astolfo Di Amato e Guido Carlo Alleva, si sono “divisi” argomenti e competenze e, così, anche le due udienze riservate alle loro arringhe: oggi inizierà il prof. Di Amato concentrandosi sugli aspetti societari e igienistici, mentre nella seduta successiva, calendarizzata per mercoledì 29, toccherà all’avvocato Alleva in relazione agli aspetti medici.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Marco Imarisio

Marco Imarisio
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!