Articolo »

Basket serie A2

La Junior lotta ma deve cedere all’esperienza della Zeus Energy Rieti. Al PalaSojourner termina 79-73; sesta vittoria consecutiva per i laziali

Nel prossimo match la Novipiù ospiterà la capolista Virtus Roma al PalaFerraris. Palla a due domenica alle ore 18

Buone indicazioni per coach Ferrari nella partita del PalaSojourner. La JC Novipiù mostra una attenta circolazione offensiva, attaccando per ampi sprazzi di match con pazienza e lucidità. Rieti parte fortissimo, e conduce per 35’ provando continuamente ad andare in fuga. Nell’ultimo quarto la Novipiù esegue alcune buone difese ed in pochi possessi si trova per la prima volta nel match avanti nel punteggio; sale in cattedra Jones e la Junior sembra accusare la fatica. La NPC conquista la sesta vittoria consecutiva confermandosi a piano titolo prima inseguitrice di Roma, che domenica prossima affronterà proprio i rossoblù al PalaFerraris.  

La Junior si presenta alla palla a due con Denegri, Cesana, Tinsley, Pinkins e Martinoni. Cattapan ancora out per problemi alla schiena.

Inizio con l’agonismo a mille di Rieti. Fin dalla prime battute si delinea un duello uno contro uno sui 28 metri fra Bobby Jones e Pinkins così come fra i due capitani, Gigli e Martinoni. La prima tripla JC porta la firma di Cesana per il temporaneo 6-6. La Zeus Group continua a giocare con grande intensità e al 5’ i padroni di casa sono avanti +8 (14-6) e primo timeout chiamato da coach Ferrari. L’azione JC in uscita dalla sospensione è ottimamente costruita, mentre nella metà campo difensiva si vede la zona. Brutta tegola per Martinoni che si accomoda in panchina con due falli commessi e Junior che, a causa del bonus speso, concede a Rieti frequenti gite dalla lunetta nel primo quarto. Cesana e Italiano bombardano il canestro da tre e la Junior chiude il primo quarto sotto di 5 punti: 25-20. I reatini iniziano difendendo forte il secondo quarto, ma spesso i fischietti puniscono la foga dei lunghi di coach Alessandro Rossi. Musso, come al solito, sfrutta tutte le indecisioni degli avversari e la Junior con una ottima circolazione offensiva impatta i padroni di casa sul 33-33 (minuto 15). Continuano i problemi di falli per la Novipiù che, con il terzo fallo di Italiano, vede un’altro lungo richiamato in panchina; scende in campo Battistini che si posiziona sulle tracce di Jones. Pochi minuti dopo anche Battistini si accomoda in panchina con quattro falli commessi, al suo posto Giovara; la NPC conquista due possessi di vantaggio in una partita piena di spunti interessanti. Le due squadre vanno al riposo sul 44-39. 

Si ricomincia con le squadre che mostrano le migliori esecuzioni offensive del repertorio; Tomasini continua a dare dispiaceri al suo ex-coach, ma la JC resta a contatto (54-49 al 25’). Bobby Jones si conferma, se ce ne fosse bisogno visto la sua storia sui parquet italiani, trascinatore in attacco e metronomo della difesa; Rieti piazza un altro allungo portandosi sul +9 e costringendo coach Ferrari a chiedere la sospensione. Il terzo quarto termina con il 60-55 firmato da Denegri che punisce Gigli nel mismatch. L’inizio dell’ultimo quarto sembra favorevole ai rossoblù; Valentini sbaglia il tiro del pari 60 e Jones da tre ristabilisce la distanza fra i due quintetti (63-58). Coach Rossi si affida all’esperienza di Casini, Gigli e Jones, la Junior difende forte e Pinkins da tre porta per la prima volta Casale avanti nel punteggio (64-66 al 35’). Juan Marcos Casini, visto con la maglia rossoblù quando in panchina sedeva Griccioli, spara la seconda tripla consecutiva della Zeus Group che si riporta sul +4 (70-66). I laziali amministrano il vantaggio in una partita che non smette di essere emozionante; i contatti si fanno decisi, le difese al limite del regolamento. Si entra nell’ultimo minuto con il tabellone che segna 74-68; Tomasini-Toscano, la scorsa stagione a Legnano alla corte di Mattia Ferrari, dialogano alla perfezione per il +8 NPC, Casale è lontana dal bonus ed il cronometro scorre. Il rimbalzo in attacco di Jones a 14’’ dalla sirena chiude virtualmente la partita; termina 79-73, con il 2+1 di Denegri ed il fallo sistematico Novipiù che servono solo per difendere la differenza canestri, che resta a favore dei rossoblù.  

 

Per le statistiche JC tre giocatori in doppia cifra: Musso con 12 punti (tutti nel primo tempo), Denegri, autore anch’egli di 12 realizzazioni, e Pinkins in doppia doppia con 13 punti e 10 rimbalzi. Per i padroni di casa brilla Bobby Jones, con un +29 di valutazione e altri tantissimi preziosi contributi non registrati nello scout di fine partita. 

 

 

ZEUS ENERGY GROUP RIETI - NOVIPIU’ CASALE 79-73 (25-20; 44-39; 60-55)

ZEUS ENERGY GROUP RIETI: Casini 11, Tomasini 17, Jones 18, Carenza 3, Conti 2, Gigli 4, Adegboye 11, Nikolic ne, Toscano 10, Bonacini 3, Annibaldi ne . All. Rossi

NOVIPIU’ CASALE: Tinsley 4, Musso 12, Valentini 6, Cesana 9, Denegri 12, Battistini 2, Martinoni 8, Pinkins 13, Giovara, Italiano 6. All. Ferrari  

 

 - Foto di Enzo Conti