Articolo »

  • 22 gennaio 2019
  • Casale Monferrato

In scena il 2 febbraio alle ore 21 allo Stardust Theater di Casale Monferrato

Teatro: “Cuore di mamma"

La folle vicenda della saponificatrice di Correggio

Casale Monferrato 

Il «Teatro delle Forchette» di Forlì torna a Casale con «Cuore di mamma», spettacolo scritto e diretto da Massimiliano Bolcioni.

«Cuore di mamma» andrà in scena il 2 febbraio alle ore 21 allo Stardust Theater, opera incentrata sulla vicenda di Leonarda Cianciulli, meglio nota come la «saponificatrice di Correggio». 

Poco prima dell’inizio della seconda guerra mondiale - spiega lo stesso autore - la Cianciulli inizia la sua catena di delitti anticipando la nefanda programmazione nazista di sterminio: «Quasi come una “copia” in miniatura di tutta una ideologia, porta avanti la sua storia di orrori e saponette nella speranza che i suoi delitti possano, come estremo sacrificio alla Morte stessa, evitare la guerra in procinto di esplodere. Una follia individuale, premonizione di una follia sociale destinata a incidere un solco profondo nella storia».

La vicenda - in parte ancora da chiarire - della «saponificatrice di Correggio» viene riscritta per favorire una sintesi narrativa con cui l’autore intende proporre «più che una sintesi biografica realistica, un motivo di riflessione cagionato dall’argomento superiore alla vicenda stessa: quella follia della mente  che se relegata ad un singolo individuo rimane giudicata e condannata ma se diviene concetto sociale allora è ammessa e perdonata», scrive Bolcioni nelle note di regia.

In verità, per fortuna, la vicenda nazista è stata universalmente esecrata e condannata dalla Storia. Ma il sonno della ragione è sempre in agguato e conservare la memoria è un dovere civile che non può essere trascurato. Il teatro aiuta ad assolvere questo importante compito attraverso un sapere profondo, che non è solo fatto di nozioni ma anche di emozioni.

Molte le prenotazioni per cui si valuterà la possibilità di una replica nel pomeriggio di domenica 3 febbraio alle 17. Necessaria la prenotazione (342 7891464). Ingresso 10 euro.