Articolo »

Stagione Teatrale

Al Municipale Accorsi, Haber, Dapporto, Guanciale e Pession, Marco Berry

Si inizia il 6 ottobre con il pianista Ivo Pogorelich

Ci saranno anche Alessandro  Haber (in scena con Lucrezia Lante della Rovere), Massimo Dapporto, Marina Massironi e Roberto Citran sul palcoscenico del Teatro Municipale di Casale, accanto ai già nomi annunciati a luglio: Stefano Accorsi, Lino Guanciale e la stella internazionale del pianismo internazionale Ivo Pogorelich. La stagione del Teatro Municipale presenta un cartellone vario che si snoderà dal ottobre ad aprile. Prosa, teatro contemporaneo, musical, danza, circo contemporaneo, e musical, mentre scompaiono dal palinsesto l’operetta e l’opera lirica.

Ma andiamo per ordine. Si inizia il 6 ottobre con il pianista Ivo Pogorelich, divenuto famoso (ha raccontato Sergio Marchegiani che ha organizzato il concerto e lo ha proposto al Municipale per la rassegna Echos) quando fu escluso dalla finale del Concorso Chopin di Varsavia.

Marta Argerich abbandonò la giuria sentenziando “questo ragazzo è un genio” e la carriera di Pogorelich decollò.

Ora, sessantenne, dopo una lunga interruzione legata alla scomparsa della moglie, Pogorelich, amato oppure odiato per il suo personalissimo approccio con la letteratura pianistica - ha detto Marchegiani - ha ripreso a suonare, ma nonostante tutto le occasioni per ascoltarlo non sono moltissime, sicché la data casalese è quindi particolarmente preziosa.

Peraltro il biglietto sarà di soli 15 euro, un prezzo estremamente contenuto per un artista di questo livello che nelle grandi sale da concerto viene proposto anche a 80-90 euro. Pogorelich eseguirà brani di Mozart, Liszt e Schumann.

A seguire il circo contemporaneo il 12 ottobre, poi il primo appuntamento con la prosa il 7 e 8 novembre 2018 con “Arlecchino servitore di due padroni” di Carlo Goldoni, con Natalino Balasso.

Sempre per la prosa il 4 e 5 dicembre in scena ci sarà Massimo Dapporto  in “Un borghese piccolo piccolo”; il 10 e 11 gennaio 2019 sarà la volta di Lino Guanciale e Gabriella Pession  che porteranno in scena “After Miss Julie”.

Il 29 e 30 gennaio Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere proporranno “Il padre” di Florian Zeller.

Stefano accorsi sarà invece in scena con Marco Baliani il 21 e 22 febbraio con “Giocando con Orlando”, poi, il 26 e 27 marzo Marina Massironi e Roberto Citran proporranno “Le verità di Bakesfield” di Stephen Sachs.

“Le prenom” di Matthieu Delaporte e Alexandre de La Patelliere concludono il cartellone della “Grande prosa” il 2 e 3 aprile 2019.

Tre serate singole costituiscono la proposta “Fedeltà”: “Proprietà e atto” di Will Eno con Francesco Mandelli (18 dicembre 2018), “Fare un’anima” di Giacomo Poretti (12 febbraio 2019) e “Mindshock” di Marco Berry (12 marzo 2019).

Due gli spettacoli per la prosa contemporanea: “L’abisso” di Davide Enia il 1° marzo 2019 e “Sempre domenica” sabato 13 aprile 2019, spettacolo conclusivo del cartellone.

Per la danza tornerà invece il Balletto di Roma con Otello (musiche di Dvorak, coregrafia di Fabrizio Monteverde, già apprezzato al Vignale Monferrato Festival.

La musica sarà ovviamente protagonista del “Concerto di Natale” del Soliva (il 21 dicembre) mentre quest’anno tra le proposte c’è anche un musical, “Orrendamente Shrek” della associazione Doppioesclamativo, l’11 aprile.

Tra i fuori abbonamento “Il fondo del bicchiere in scena l’8 marzo ancora proposto dalla Associazione Doppioesclamativo con l’Albero di Valentina e infine il 16 marzo “Amar riso” di Skené di Vercelli.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Armandina Gruppo

Armandina Gruppo
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!