Articolo »

Amministrazione

Ottiglio in fiore: successo per la prima edizione

Il concorso floreale abbinato alla mostra fotografica

Questa prima edizione è stato un successo”. Esordisce così domenica scorsa 21 giugno il sindaco Massimo Pasciuta nell’introdurre la premiazione dei vincitori di “Ottiglio in fiore”, il concorso floreale abbinato alla mostra fotografica per esaltare le bellezze del comune monferrino. “Sono rimasto piacevolmente stupito dal fatto che gli ottigliesi si siano messi in gioco con entusiasmo seguendo il nostro intento: quello di stimolarli a valorizzare la cura dei propri giardini privati e degli allestimenti floreali creati per abbellire e rendere confortevoli le abitazioni”, ha proseguito Pasciuta. “Queste realizzazioni contribuiscono in modo significativo al decoro di tutto il paese a cui ognuno di noi tiene moltissimo”.

Ventitré i partecipanti che sono stati giudicati da una commissione composta da Emanuele Demaria, sindaco di Conzano, Federico Capelli ed Emanuele Aime, vivaisti, supportati dalla segretaria Michela Rovetto, che ha visitato i giardini e gli allestimenti floreali e stilato poi la classifica. Ad aggiudicarsi il primo premio è stata Giulia Anversa per il “’Giardino segreto’, un angolo accogliente e curato nel dettaglio, per aver creato un’atmosfera ‘zen’ alla monferrina con tutto il verde mediterraneo delle nostre zone” si legge nelle motivazioni. 

Il secondo riconoscimento è andato a Elena Brusati “per aver saputo mantenere piante di più di mezzo secolo e per la presenza di diverse varietà di rose e le diverse varietà presenti”, mentre la medaglia di bronzo è andata a Andrea Berto “per la cura del porticato con un gelsomino decennale”. Il premio della critica invece è andato a Felice Giacchero “per la creatività”. 

La giuria ha tenuto conto di vari criteri non solo dei fiori, ma anche la tipologia, il buon gusto e l’idea che ha avuto chi ha realizzato le composizioni e i giardini. “Siamo entrati in case bellissime – ha spiegato Federico Capelli vivaista di Revigliasco d’Asti – ben curate, con giardini molto ben tenuti. Abbiamo voluto dare importanza alla storia del giardino, all’età dei giardini e a quanto ci sia di selvaggio nel giaridno stesso. E’ bello infatti quando la natura si prende ciò che è suo, all’interno di un progetto curato dall’uomo”. 

Ai primi tre classificati è andata una targa ricordo della manifestazione e un omaggio floreale. A tutti gli iscritti invece è stato rilasciato un attestato di partecipazione come stimolo per la prossima edizione.

Il fotografo de La Stampa Giulio Morra ha infine premiato Daniela Demartini, vincitrice del parallelo concorso fotografico e spronato con simpatia gli ottigliesi a impegnarsi di più nell’arte della fotografia: “e a usare la stessa attenzione a scattare la foto che hanno riservato agli allestimenti floreali”.

Al termine dell’incontro presso il Centro Mazza e prima della cena curata dalla Nuova Pro loco ottigliese guidata da Martina Vergnasco, Alessio Abbinante presidente provinciale ANLC ha donato al sindaco Pasciuta un omaggio per l’impegno nella valorizzazione del patrimonio faunistico del comune ottigliese.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Sandro Martinotti

Sandro Martinotti
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!