Articolo »

Appuntamento alle 21

"Miles to Go" al Municipale: giovedì Fabrizio Bosso e i Carovana Tabù

Un progetto discografico del gruppo italiano con uno dei più grandi artisti del panorama internazionale

I Carovana Tabù saranno sul palco del Municipale giovedì 12 maggio alle ore 21

Giovedì 12 maggio grande appuntamento musicale al Teatro Municipale. Alle ore 21 infatti saliranno sul palco cittadino i “Carovana Tabù” insieme a Fabrizio Bosso.

I biglietti si possono già acquistare direttamente online su Vivaticket oppure nei punti vendita Vivaticket, tra cui quello di Casale Monferrato in via Saffi, 11 - Sassone Viaggi by Stat. “Miles to Go” è un progetto discografico del gruppo italiano con uno dei più grandi artisti del panorama internazionale. L’obiettivo del progetto è quello di portare al pubblico la musica di Miles Davis in nuova veste, attraverso una Suite composta da sette arrangiamenti originali di celebri brani di Davis e tre brani inediti, ispirati ad omonimi quadri dell’artista.

Le sonorità di ogni ha un riferimento a Bach, Hindemith, Stravinskij, Ravel, Debussy, Morten Lauridsen e Astor Piazzolla. Quest’unione è arricchita dalla tromba solista di Fabrizio Bosso, dal sound jazz/funk/pop dei “Carovana Tabù” e dal live electron ics. I componenti della band hanno collaborato con diversi artisti di diverso spessore e genere, come: Davide Pezzin, Eric Marienthal, Massimo Ranieri, Gino Paoli, Arisa, Marco Masini, Rita Pavone, Noemi, Enrico Ruggeri, Ron, Sergio Cammariere, Gigi D’Alessio, Mahmood, Riccardo Cocciante, Andrea Tofanelli, Simon Le Bon, Europe, Ted Neeley, John Travolta e molti altri. Nel 2020 la band si classifica come finalista al concorso nazionale “Tomorrow’s Jazz Festival 2020”, tenutosi presso il Teatro La Fenice di Venezia. Fabrizio Bosso, torinese, viene conosciuto dal mondo dei jazzisti come uno dei migliori musicisti in circolazione. Le collaborazioni importanti nel panorama jazz sono state innumerevoli, tra questi Dino Piana, Marco Tamburini, Dee Dee Bridgewater, Dianne Reeves, Rita Marcotulli, Stefano Di Battista, Enrico Rava, Furio di Castri, Rosario Bonaccorso.

Non mancano le partecipazioni a progetti orchestrali guidati da direttori eccellenti come Wayne Marshall, Maria Schneider, Ryan Truesdell. Nel 2003 sbarca a Sanremo dove duetta con Sergio Cammariere per “Tutto quello che un Uomo”. A Sanremo Fabrizio torna diverse volte anche con altri artisti: nel 2009 con Simona Molinari (“Egocentrica”), nel 2011 con Raphael Gualazzi, che si aggiudica la vittoria della categoria giovani con il brano “Follia D’Amore”, nel 2012 con Nina Zilli (“Per Sempre”), con la quale realizza l’anno seguente il tour “We Love You - Jazz’n Soul”, e poi nuovamente con Raphael Gualazzi nel 2013. Inoltre, troviamo l’inconfondibile suono della sua tromba nei dischi di Renato Zero, Zucchero, Tiziano Ferro, Joe Barbieri, Claudio Baglioni e Franco Califano.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Roberto Remorino

Roberto Remorino
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!