Articolo »

  • 07 aprile 2019
  • Casale Monferrato

Leonardo, campione nazionale di italiano

Lo avevamo già anticipato nei mesi scorsi che Leonardo era un fuoriclasse. È anche nelle fasi finali delle Olimpiadi di Italiano nella categoria 14-16 anni (che si sono svolte a Torino al Massimo D'Azeglio) il giovane studente del Leardi (seguito dalla prof Maria Laura Franchi) si è confermato tale. Vincendole.

Leonardo Deambrogio ha 16 anni e vive a Terranova. Nelle scorse settimane gli avevamo fatto una video intervista (nella sezione scuola del nostro sito).

Ecco la sua scheda del concorso

Chi sono: vivo da sempre in campagna, in una cascina in mezzo alle risaie casalesi. Fin da piccolo passo molto tempo con mia sorella e mio cugino, con i quali sono molto legato. Da quando frequentavo le elementari gioco a basket, pur non essendo particolarmente bravo. Quando posso mi piace stare in campagna con mio padre e aiutarlo in alcuni lavori agricoli, oppure fare lunghi giri in bicicletta tra i campi. Anche se non lo faccio spessissimo, mi piace molto viaggiare; la meta che più mi è piaciuta è stata l'Umbria.

Letture, film, musica preferiti: romanzi storici, libri umoristici; commedie; pop italiana.

Hobby: pallacanestro, bicicletta, leggere quotidiani, fare l'animatore di oratorio

Interessi: storia e cultura del mio territorio, mi piacerebbe fare del volontariato

Il mio sogno... Diventare un giorno sindaco della mia città per ricreare al suo interno un nuovo senso di comunità

Il lavoro che mi piacerebbe... L'imprenditore, e magari entrare in politica

Le materie che mi interessano di più... Diritto, economia, geo-storia politica

Il mio rapporto con la scrittura... Scrivere temi a scuola mi riesce abbastanza facile, e ultimamente mi sta anche piacendo. Al di fuori della scuola, non mi piace scrivere per hobby, ma a volte lo faccio per aiutare mio papà in azienda o in oratorio.

Come ho conosciuto le Olimpiadi di italiano e come mi sono preparato? La mia insegnante mi ha proposto di iscrivermi. Mi sono preparato facendo esercizi di grammatica a scuola e continuando a leggere.