Articolo »

Manifestazione

Seconda domenica della Fiera del Tartufo a Moncalvo

L'assegnazione dello Zappino d'argento tra i migliori esemplari

Un momento della prima domenica di fiera a Moncalvo

Secondo appuntamento con la 68ma edizione della Fiera del Tartufo Bianco di Moncalvo. Domenica 30 ottobre si replica nelle due piazze principali la festa più attesa dell’autunno aleramico. Momento clou della mattinata sarà la premiazione dei migliori tartufi presentati durante la mostra concorso e l’assegnazione dello “Zappino d’argento”.

L’anno scorso lo aveva vinto un bellissimo singolo di 380 grammi, che era poi volato in Giappone, portato da Davide Curzietti, commerciante di San Marzano Oliveto, Asti, vincitore del Tartufo d’oro di domenica scorsa. Quanti tartufi ci saranno in concorso questa domenica? Si spera più di domenica scorsa che aveva visto circa due chili e mezzo di trifole portate in concorso. L’anno scorso durante la seconda domenica della Fiera i chili erano più di sei e gli espositori in gara, con i preziosi diamanti grigi presentati alla giuria della commissione fiera, erano ben dodici.

Tartufi venduti a prezzi alti, che si aggiravano intorno ai 5, 5,50 euro al grammo, anche se le indicazioni delle recenti rilevazioni alla “borsa nazionale del tartufo” relativa al mercato di Asti da parte di ATAM, l’associazione trifola astigiani e monferrini che conta circa 1700 iscritti, erano da intendersi al cercatore con la pezzatura medio piccola (da 10 a 40 grammi) da 150 a 250 euro, pezzatura medio grande (da 50 a 100 grammi) da 250 a 300 euro. Prezzi alti dovuti alla siccità e alla mancanza di piogge che hanno di fatto reso ancora più preziose le trifole trovate.

“I prezzi potrebbero ancora scendere se ci saranno precipitazioni in linea con il periodo stagionale”, aveva spiegato il presidente ATAM Piero Botto e membro della giuria moncalvese presieduta da Emilio Lanfrancone. Si parte, alle ore 9, con l’inaugurazione della grande area espositiva mentre, alle 9.15, si aprono le iscrizioni al concorso per commercianti e cercatori, i famosi trifulao, nelle due sezioni: esemplari singoli e in gruppo. Alle 11.30 è prevista la chiusura delle iscrizioni e l’inizio dei lavori della commissione che giudicherà gli esemplari per peso, bellezza e profumo. Il momento più atteso è intorno alle 12.30 quando sarà assegnato l’ambito premio “Zappino d’argento”. Durante tutta la giornata i turisti potranno degustare e acquistare i prodotti tipici e le eccellenze giunte anche da fuori Piemonte presso i 125 stand di espositori di cui 25 tra venditori di funghi e tartufi e ben 25 hobbisti. 

Anche questa domenica ci sarà la tartufaia temporanea allestita in piazza Garibaldi a cura della Proloco, che ha lo scopo di coinvolgere i partecipanti facendogli sperimentare, grazie all’aiuto di alcuni trifolai esperti e dei loro cani, la cerca e la cavatura del tartufo. La pro loco aleramica infine proporrà tre offerte ai turisti: il pranzo presso la sede, lo stand gastronomico in piazza e il pranzo degli escursionisti. E’ prevista una superficie coperta per consentire la consumazione delle pietanze rigorosamente a base di tartufo e la navetta gratuita dai parcheggi fuori paese al centro.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Maurizio Gily

Maurizio Gily
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!