Articolo »

  • 29 novembre 2018
  • Casale Monferrato

Scuola e percorsi geopolitici

Un nuovo corso di cinese all'Istituto Balbo di Casale Monferrato

In collaborazione con l'Istituto Confucio

«Conoscere la lingua cinese consente di vivere in una rinnovata dimensione del tempo. Significa aprire la scuola ad un percorso geopolitico. I cambiamenti sono, spesso, presupposti indispensabili anche per riuscire a mantenere e a conservare le risorse, evitando la delocalizzazione». Così il dirigente scolastico dell’Istituto Superiore Balbo Riccardo Calvo, durante la presentazione del corso di lingua cinese proposto dall’Istituto Confucio dell’Università di Torino, con il quale il plesso Lanza, corso linguistico, ha già consolidato una proficua e interessante collaborazione.

Nell’era della globalizzazione studiare il cinese significa avere maggiori opportunità lavorative e diventare cittadini del mondo.

«Studiare il cinese tuttavia - ha precisato la prima “cattedra” piemontese di cinese - non significa saper tradurre la lingua. Per quello, presto, saremo tutti dotati di un apposito apparecchio già sperimentato dall’intelligenza artificiale cinese. Studiare il cinese significa comprenderne la cultura e il significato».

Spesso, la traduzione solo letteraria può essere fuorviante e persino imbarazzante. Ad una richiesta o ad un invito, la traduzione letterale “può andare”, per gli italiani significa “si”, per i cinesi significa “no”.

Anche sul fronte della comunicazione il modus è diverso tra la cultura occidentale e quella orientale. Identità e differenze si moltiplicano per diventare ricchezze, se si comprendono nei significati culturali intrinsechi. La Cina, sempre più, ha un importante peso specifico nell’economia e negli scenari sociali mondiali: non si può prescindere dalla presa di considerazione e conoscenza della loro cultura. Grazie all’accordo di rete tra le istituzioni scolastiche della Regione Piemonte siglato nel 2016 e alla convenzione stipulata con l’Istituto Confucio dell’Università di Torino, gli studenti del percorso quadriennale studiano la lingua e cultura cinese con docenti, anche madrelingua, selezionati dall’Istituto Confucio, mentre di pomeriggio sono attivi corsi extracurricolari finalizzati al conseguimento delle certificazioni linguistiche.