Articolo »

  • 13 giugno 2022
  • Casale Monferrato

Vacanze non per tutti

Anno scolastico concluso: adesso tocca alla Maturità

Interviste agli studenti in attesa della prima prova di mercoledì 22

Che mercoledì sia stato l’ultimo giorno di scuola lo si è ben appreso dalla vivacità e dal movimento intorno alle scuole, con studenti accomiatatisi in allegria e, qualcuno, anche con un po’ di esuberanza...

Diversamente è andata per i maturandi, invece, che prossimi all’Esame di Stato, dovranno tenere alto il tono ancora per qualche settimana. La prima prova (scritto di italiano) si terrà mercoledì 22; la seconda prova (scritto sulle materie d’indirizzo) è prevista per giovedì 23, mentre gli orali partiranno da lunedì 27.

Nell’attesa, abbiamo sentito alcuni studenti di quinta degli Istituti Balbo, Sobrero e Leardi. «È stato l’anno della ripresa e delle relazioni ritrovate - ha detto Ettore Pane (Informatico) - recuperare tutto ciò che abbiamo perso nei due anni di Dad è stato complicato. È probabile che le medie in pagella saranno più basse e, ahimè, per qualcuno anche troppo basse. Per noi di quinta, poi, l’impegno è stato ancora più gravoso e importante, ma i proff mai ci hanno lasciati soli». Anche Jessica Vitale (Scienze Applicate) è contenta di aver potuto rivivere la scuola in presenza: «Un anno caratterizzato da alti e bassi e con grandi recuperi, ma i proff ci hanno insegnato che scoraggiarci e fermarci non porta da nessuna parte: grazie a loro siamo riusciti a dare il meglio». Parlano all’unisono gli studenti del Turismo (sez. A): «È stato un anno certamente migliore con un più alto livello di contenuti; abbiamo potuto preparare la Maturità al meglio anche se avremmo preferito la prova scritta di italiano lasciando il resto all’orale; gli strascichi degli ultimi due anni peseranno anche se, fortunatamente, le commissioni saranno interne».  

«Questo anno scolastico credo sia stato un regalo sotto tutti i punti di vista - prosegue Alice Russo (Liceo Classico) - abbiamo potuto godere di una maggiore serenità riscoprendo la bellezza di una didattica in presenza capace di fare risaltare le qualità di ognuno di noi. L’Esame non mi spaventa più perché ho maturato la consapevolezza di quanto ho dato e appreso. L’emozione, invece, è tanta e indescrivibile: è qualcosa da vivere come un momento speciale». Sulla Maturità così si esprimono Sabrina Foto (Linguistico) e Giulia Pisanu (Scienze Umane): «Inizialmente ero molto preoccupata, ma i proff ci hanno ben accompagnati nel percorso di preparazione; cercherò di affrontare l’esame con calma anche se un po’ di agitazione farà capolino«; «come ogni anno, l’esame preoccuperà tutti i maturandi; personalmente lo affronterò con la consapevolezza che poi avrò l’occasione di raggiungere i miei obiettivi».


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Paola Brancato

Paola Brancato
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!