Articolo »

  • 23 novembre 2013
  • Casale Monferrato

Un convegno a Casale sulle "Nuove tecnologie del freddo e ultime certificazioni per tecnici e aziende"

Le nuove tecnologie del Freddo e le ultime certificazioni per tecnici e aziende del settore. La premessa al XVI Convegno Europeo che si terrà il 29 novembre nella Sala Consiliare del Municipio di Casale Monferrato sarà l’occasione per fare chiarezza sulle nuove e attualissime tematiche che riguardano il settore del freddo, del quale Casale Monferrato è riferimento a livello europeo. Proprio per questo, nella sede del Parlamentino Casalese si riuniranno i principali esperti della materia che, insieme ad autorità nazionali ed europee, cercheranno di fare chiarezza e di confrontarsi su temi di primaria importanza per l’economia e l’ambiente. Chairman del Convegno una personalità che tanto si è spesa per il distretto del freddo Casalese: Marco Masoero, professore ordinario del Politecnico di Torino e Direttore presso la stessa sede del Dipartimento Energia. Il programma del convegno, come accennato, sarà incentrato sulle certificazioni e sulle nuove tecnologie. Le certificazioni dei tecnici, tramite il Patentino Italiano Frigoristi e il CIF per la Certificazione delle Imprese Frigoriste che operano sui gas refrigeranti fluorurati. Obblighi normativi derivanti dalle regolamentazioni europee 842/2006 e 303/2008 recepite dall’Italia con il DPR 43/2012 che non devono essere vissuti come delle imposizioni ma dei momenti di miglioramento continuo della qualità delle installazioni, riparazioni, manutenzioni degli impianti per la soddisfazione del cliente e dell’ambiente. Le regolamentazioni ambientali legiferate negli ultimi anni in Europa, infatti, puntano ad una maggiore qualificazione di tutti i tecnici progettisti, installatori di impianti ad alta efficienza e alta tecnologia quali quelli di refrigerazione, condizionamento e energie rinnovabili. Grazie all’attività formativa, di ricerca e di sperimentazione il freddo casalese punta ad una nuova economia. La discussione sulle nuove tecnologie del Freddo sarà il tema di sviluppo per promuovere l’importanza della creazione del Centro di Ricerca sul freddo, che sarà già nei prossimi giorni locato nell’ala meridionale Castello del Monferrato, rappresentando un punto di forza e unicità per il territorio. Un centro di ricerca dedicato di alto livello rappresenterà per il freddo del futuro un’innovazione tecnologica importante per studiare i prossimi refrigeranti alternativi, anidride carbonica, idrocarburi, ammoniaca e gli HFO e sarà un attrattore di competenze e investimenti, oltre a configurarsi come risorsa essenziale per le aziende operanti in città. Il Centro di ricerca verrà dotato di un Laboratorio all’avanguardia dove verranno studiati i nuovi impianti ad energia rinnovabili, ad alta efficienza come le vetrine refrigerate utilizzanti i refrigeranti alternativi CO2, NH3, HC, HFO, le pompe di calore, gli impianti che utilizzano energie rinnovabili garantendo anche le certificazioni di qualità ed efficienza necessarie in questo settore che richiede prodotti ad alto valore tecnologico e qualitativo. Gli interventi di apertura del convegno, alle 9,30 circa, saranno in primis del “padrone di casa” il primo cittadino Giorgio Demezzi che spiegherà le scelte dell’amministrazione pubblica nel contribuire a migliorare la qualità e l’efficienza delle aziende del proprio territorio seguito poi dal portavoce dell’Europa, il Deputato Carlo Fidanza che concentrerà il dibattito sulla difficile mediazione tra sostenibilità economica e sostenibilità ambientale battaglia che sta conducendo in prima persona dagli scranni della principale assise comunitaria, il Parlamento Europeo sito in Bruxelles. La palla passerà poi alle Regioni con l’intervento di Roberto Ravello, Assessore Regionale del Piemonte e presidente della Commissione Ambiente presso la Conferenza delle Regioni, che tratterà dell’applicazione delle normative a carico dei governi regionali e delle politiche di incentivazione che la Regione, partecipando al Progetto Casale Capitale del Freddo, potrà fornire agli attori interessati. A seguire Marco Buoni, VicePresidente dell’Europea AREA (che rappresenta 22 nazioni e 125000 tecnici del freddo) parlerà dei nuovi gas refrigeranti argomento del quale è uno dei massimi conoscitori essendo stato nominato portavoce dell’ambito presso la Comunità Europea e Umberto Fava, Direttore dell’Agenzia di Sviluppo LAMORO si concentrerà sulle fasi di sviluppo di Casale Capitale del Freddo. Interventi di rilievo, in particolare per tecnici ed aziende quelli di Accredia rappresentata da Luciano Castelluccio e dei tre Enti Certificatori: Bureau Veritas (Tiziana Spreafico), TUV (Luciano Grugni) e Tecnea Italia (Gerald Cavalier). Proprio quest’ultimo, neo Presidente dell’AFF (la più antica e prestigiosa associazione mondiale per i tecnici del freddo) e patron di Cemafroid, sarà il protagonista della chiusura della mattinata con la tavola rotonda delle aziende aderenti a Casale Capitale del Freddo (Coldcar, IARP, Mondial Group, PastorFrigor, SandenVendo, Zanotti) che con il partner francese discuteranno del laboratorio di ricerca che verrà direttamente curato da Tecnea – Cemafroid. Un investimento importante per la primaria realtà francese, che inaugurando la sua sede per il Sud Europa a Casale Monferrato ha dimostrato di avere lungimiranza e credere in un progetto ambizioso che procede ad ampie falcate.

Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Giuseppe Sannazzaro Natta

Giuseppe Sannazzaro Natta
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!