Articolo »

  • 27 novembre 2018
  • Casale Monferrato

Minacciava l’ex compagna e il suo nuovo convivente: è stato condannato

La loro storia era finita, dopo la nascita di un figlio, nel 2014. Ognuno sembrava aver preso la propria strada: lui a lavorare fuori Casale, lei in città con un nuovo compagno, decisa a chiudere con un passato caratterizzato da tossicodipendenza e da qualche trasgressione di troppo. Poi, nel 2016, la situazione precipita: l’ex compagno, un uomo marocchino oggi 31enne, si presenta alla porta di casa e pretende di tornare a vivere in quella che era stata l’abitazione comune della coppia, dove, per altro, lui aveva mantenuto la residenza.

Non avendo strumenti per opporsi alla presenza di quell’ingombrante coinquilino, lei, una casalese oggi 28enne, e il nuovo compagno decidono di cercare un altro alloggio in cui andare a vivere. Ma, nei pochi mesi necessari per trovare casa, versare la caparra e organizzare il trasloco, la vita della donna diventa un inferno. L’ex compagno si mostra sempre più prepotente e aggressivo, le impedisce di uscire di casa e talvolta si lascia andare a sberle e spintoni.

La storia finisce in tribunale e al processo, l’imputato non si è presentato e non ha fornito testi a difesa. Come da richiesta presentata dal pubblico ministero al termine della sua requisitoria, l’imputato è stato condannato a tre anni di carcere e al pagamento delle spese processuali.

servizio completo su "Il Monferrato" di martedì 27 novembre