Articolo »

Il casting per il “corto” sulla storia della Tre Rose Rugby

Attori o aspiranti tali cercasi. È quanto avverrà venerdì 18 maggio, dalle 15 alle 20, a Palazzo Valentino, sede del Centro Comunale di Cultura di Valenza, per comporre il cast che sarà impegnato nella realizzazione del cortometraggio dedicato alla storia delle Tre Rose Rugby di Casale. Il filmato riguarderà la bella storia di integrazione che avuto come protagonisti i migranti coinvolti da qualche anno a questa parte nella pratica del rugby, nel campionato di serie C2, allenandosi al campo sportivo del Ronzone, come ha sottolineato Paolo Pensa, presidente della società.

Ma per quale motivo una storia ambientata a Casale prevede un casting a Valenza? La risposta è semplice: produttore e regista è Walter Zollino, che ha il suo studio nel centro storico della cittadina orafa: «Il cortometraggio sarà il terzo step legato alle Tre Rose - spiega Zollino - sono partito con un reportage fotografico, per proseguire con documentario (‘Tre Rose Nere’ edito da La Repubblica, nda) e ora ci siamo posti l’obiettivo di realizzare un corto: ho creato la squadra di tecnici e posto le basi per questo lavoro: ora recluteremo gli attori». Parteciperanno anche alcuni ragazzi della società monferrina perché, non è detto, che oltre ad essere bravi sportivi non siano anche valenti attori: «Mi serve anche un coprotagonista di colore - ha aggiunto il regista Zollino - e non è detto che possa magari essere uno di questi ragazzi». Il casting è aperto a uomini e donne dai 25 ai 60 anni. Farà parte del cast anche il giornalista di Radio Rai Francesco Repice.