Articolo »

  • 16 aprile 2015
  • Casale Monferrato

La festa del calcio per il centenario dello scudetto del Casale. Le foto e i video dell'evento

Mercoledì 15 aprile l’Italia del calcio ha reso omaggio e onorato lo scudetto conquistato più di cento anni fa dal Casale. Il programma della giornata è stato molto nutrito: iniziato alle ore 9 con gli incontri nelle scuole è proseguito alle ore 11 con le celebrazioni ufficiali al Municipale. Nel pomeriggio al Palli la partita Italia-Turchia Under 18 è finita 1-0 per gli azzurri. Ecco il resoconto della giornata ora dopo ora... Ore 16,50 - È finita gli azzurrini si impongono 1-0 sui turchi. Ore 15,50 - Gli spettatori al Palli sono circa 3000. Ore 15,45 - Italia in vantaggio grazie ad un gol di Bifulco al 42'. Ore 15,20 - Dopo venti minuti di gioco ancora 0-0 tra Italia-Turchia. Ore 14 - Grande folla, in attesa dell'inizio della partita Italia-Turchia, davanti allo stadio Natal Palli. Ore 13 - Poco prima di mezzogiorno, fanno sapere gli organizzatori, sono stati esauriti i biglietti per la partita Italia-Turchia di oggi pomeriggio al Palli. Ore 12,45 Circa una dozzina di insegnanti precari, provenienti da diverse province, ha inscenato una protesta nei confronti dei vertici del MIUR davanti al Teatro Municipale mercoledì, durante il convegno organizzato in occasione del centenario dello scudetto del Casale. «Ci aspettavamo di poter incontrare il ministro Giannini che purtroppo non è venuto - ci hanno detto - con il nuovo DDL scuola rischiamo di perdere anche il nostro posto precario, chiediamo l'eliminazione di un articolo dal suo insieme e che il ministero metta in atto una più equa politica di assunzioni». Ore 12,30 - Nel loro intervento i ragazzi del liceo sportivo del Sobrero hanno promosso lo sport come grande strumento di apprendimento. Sono state annunciate attività con atleti paraolimpici di livello nazionale. Infine, il presidente del Coni Giovanni Malagò, dopo essersi scusato del ritardo, ha rivolto un saluto particolare al sindaco, definito persona speciale: “In occasione del nostro incontro mi chiesi, cosa vorrà da me? Ci avete messo poco a conquistarmi, il Coni e il Casale hanno assieme il compleanno di fondazione e scudetto. Dopo che mi furono raccontati i numeri assurdi della tragedia Amianto, abbiamo deciso di coinvolgere il calcio, grazie alla collaborazione a tutte le personalità del calcio che sono qui giunte. Diamo lezioni di stile e fair play. Il Coni è particolarmente vicino ai temi sociali, viva Casale!». Al termine dell’incontro, proprio a Malagò è spettato l’onore di firmare il libro d’onore della città. Chiusura sulle note del coro del Balbo con “Una Stella sul cuore” e la voce solista del bravissimo Piercesare Fagioli che ha emozionato la platea. Ore 12 - Tanti interventi delle scuole: i ragazzi del Leardi e delle giovanili del Casale hanno ricordato gli albori del Casale e le sue profonde radici collegate con il loro istituto; i ragazzi del Balbo, coordinati dal professor Meni hanno proposto citazioni di Galeano, Brizzi e Pansa della vittoria sul Reading, degli albori con Jaffe e dello storico scudetto. È toccato allo storico del calcio Gianni Turino: “Allora lo scudetto non c’era, si diventava campione d’Italia. Casale era la seconda città del Regno Sardo, con il calcio a inizio 900 riprese i suoi fasti dell’ottocento. Maglia che nacque in antitesi alla Pro Vercelli” poi spazio ad aneddoti sullo storico scudetto, la figura di Caligaris e tante altre cose, interrotte non senza difficoltà da applausi e dalla grande severità della scaletta che ha troncato le ultime parole. Ha preso la parola poi il presidente Tavecchio: “La FIGC nacque in Piemonte, in questa regione grande tradizione calcistica. Accumunare la scuola al calcio è importante, è una cosa che in Italia non si è ancora fatto. Quello avete vissuto con l’Amianto è un autentico olocausto”. Ore 11,30 - Dopo l’inno nazionale in apertura ed uno spezzone con gli alunni del Negri ad interpretare i calciatori del Casale campione d’Italia, le celebrazioni al Teatro Municipale sono entrate nel vivo. Il sindaco Titti Palazzetti – dopo aver salutato i numerosi ospiti - ha ringraziato per “Il grande regalo e gesto di solidarietà dato alla città in seguito a sentenza Eternit. Vogliamo voltare pagina e insieme ai ragazzi ce la faremo”. Fabrizio Manca (direttore generale regionale MIUR): “Faccio i miei saluti alle autorità, al Casale Calcio, ai ragazzi ella Signora Romana Blasotti. Porto i saluti del ministro Giannini. Quando uno stato non tutela la salute dei cittadini è una sconfitta per tutti. La signora Romana mi ha raccontato del grande contributo della scuola nelle battaglie per la giustizia per le vittime dell’Amianto. Auguri alla società Casale per il suo anniversario dello scudetto”. Romana Blasotti Pavesi: “Ragazzi vi voglio tanto bene, come una bisnonna! i ragazzi di Casale hanno capito la tragedia con grande partecipazione. Sono molto emozionata, in 30 anni di lotta non sono mai stata così emozionata come in questo momento. Voi ragazzi ci avete seguito e forse superato”. Il prefetto Romilda Tafuri: “Saluti a tutti, questo è un evento che da rilievo ai valori più nobili dello sport ed è bello che la comunità che ricordi questo risultato ed è bello che ci sia un evento di rilevanza nazionale a farlo. Quella casalese è comunità che ha sofferto ma la sofferenza si è trasformata in impegno al servizio di tutti e non in vendetta”. Giuseppino Coppo, a.d. del Casale: “Sono compiaciuto di vedere il teatro pieno di giovani che amano la storica maglia. A nome mio e del presidente Appierto saluto tutti, ringrazio il sindaco per aver voluto quest’appuntamento il dottor Malagò, al presidente Tavecchio, al grande Antonio Conte che, nonostante un difetto di origine è stimato da grandi appassionati di calcio, compresi noi torinisti; ringrazio ancora il presidente Appierto, il cui ingresso in società l’ha rafforzata allestendo una rosa molto competitiva, giocheremo dei grandi playoff, lo promettiamo. Organizzeremo qualche iniziativa per portare i giovani allo stadio nei playoff”. Ore 10,30 - Tanta affluenza al teatro municipale in attesa dell’inizio del convegno alle ore 11. Sono infatti terminati gli incontri nelle scuole che hanno riscosso un grande successo. Ad aprire il convegno al municipale l’inno nazionale cantato dal coro Lanza-Balbo con l’orchestra della scuola media Trevigi. Ore 9,30 - «Tornare a scuola fa sempre un certo effetto – ha salutato gli studenti il ct della nazionale maggiore Antonio Conte – da ragazzo sognavo di diventare insegnante di educazione fisica e così continuai gli studi anche da calciatore professionista. Nel mio essere allenatore c’è probabilmente l’idea di seguire questa indole, di portare i miei concetti e la mia idea». Ore 9 - Sono iniziati gli incontri nelle scuole casalesi. Al Sobrero grande accoglienza per il il ct della Nazionale maggiore, Antonio Conte. Anche al Balbo (insieme c’è il Foral) clima di festa per Cabrini e Marocchino: due striscioni realizzati dagli studenti con le scritte “Hosgeldiniz” (benevenuto in turco) e “Con lo sport, impara, sogna, vola”. Al Leardi calorosa accoglienza per Giancarlo Antognoni: gli alunni hanno preparato uno striscione “Italia e Turchia sempre nei nostri cuori”. Mercoledì 15 aprile l’Italia del calcio renderà omaggio e onorerà lo scudetto conquistato più di cento anni fa dal Casale. Il programma della giornata è molto nutrito in quanto si inizierà alle ore 9 con gli incontri nelle scuole mentre alle ore 11 si terranno le celebrazioni ufficiali al Teatro Municipale. Nelle scuole saranno presenti Antonio Conte (al Sobrero), Mauro Sandreani (Dante), Angelo Alessio (Trevigi), Antonio Cabrini (Balbo), Giancarlo Antognoni (Leardi) e Paolo Vanoli (Negri). Al Municipale con il sindaco Palazzetti, ci saranno i responsabili del Casale Fbc (il presidente Appierto e l’a.d. Coppo), il presidente del Coni Giovanni Malagò e il presidente della Figc Carlo Tavecchio. Questa splendida giornata terminerà nel pomeriggio con l’amichevole Under 18 fra Italia e Turchia, che si disputerà al “Natal Palli” con inizio alle ore 15. Ricordiamo che per assistere alla partita i biglietti vanno ritirati al botteghino dello stadio cittadino (quello solito, utilizzato per la partite del Casale), mercoledì dalle 10 alle 14: i biglietti sono gratis. Ma come si sono preparate le squadre a questo amichevole confronto? Domenica sono arrivati gli azzurrini che hanno svolto il primo allenamento nell’impianto dello Sport Club Nuova Casale. Lunedì invece la Nazionale Under 18 si è allenata sul campo in sintetico del “Roberto Picco” di Trino. Presenti il tecnico Paolo Vanoli, il preparatore dei portieri Antonio Chimenti e il dirigente accompagnatore delle nazionali giovanili Giancarlo Antognoni. Oggi, martedì sempre a Trino, è arrivata la selezione turca.