Articolo »

Per la nuova scuola

L’esproprio per realizzare palestra e aule al Palazzo Cova-Adaglio

Il giardino che verrà acquistato dal Comune appartiene agli eredi della famiglia Marchino

È di 61.600 euro l’indennità di esproprio dell’area di 880 metri quadrati collocata tra le vie Sella e Musso individuata dal Comune per realizzare i lavori di ampliamento del Cova-Adaglio (nella foto) comprendenti la palestra, aule didattiche e servizi accessori. Il giardino che verrà acquistato dal Comune appartiene agli eredi della famiglia Marchino: hanno condiviso e accettato la somma di 56mila euro che, con la maggiorazione del 10%, diventa di 61.600 euro.

Il progetto riguardante l’ampliamento dell’area, finalizzato alla realizzazione della palestra, delle aule scolastiche e dei servizi ccessori, approvato dalla Giunta il 24 ottobre scorso, ammonta a 1milione 800mila euro. Si tratta di un’integrazione dell’intervento di recupero, riuso e adeguamento funzionale dell’edificio mediante la realizzazione di una nuova manica destinata ad ospitare palestra, spogliatoi, servizi accessori e quattro aule oltre ad locale per attività comuni.

La progettazione della palestra è stata affidata alla ATIproject di Pisa che si è aggiudicata la gara. Una superficie  - quella individuata dal progetto - classificata dal Piano Regolatore in sottocategoria Bsr destinata a pubblici servizi afferenti la sicurezza quale parte di una più ampia area per servizi pubblici destinata a scuola media.