Articolo »

  • 21 novembre 2022
  • Rosignano Monferrato

Leardi-Luparia

Un premio dell’Anci alla serra idroponica

Per Piemonte Innovazione e Sviluppo Next Generation 2022

Un momento della cerimonia di inaugurazione della serra idroponica

Prestigioso riconoscimento per l’Istituto Leardi e per l’Itas Vincenzo Luparia di San Martino di Rosignano, quest’ultimo, ideatore del progetto vincitore del Premio Piemonte Innovazione e Sviluppo Next Generation 2022 di Anci Piemonte.

La cerimonia di premiazione si terrà mercoledì 23 novembre nell’ambito della XXXIX Assemblea Nazionale di Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani), che si terrà nella Sala Ermanno Olmi della Fiera di Bergamo. Evento organizzato da Anci Piemonte, Regione Piemonte, Consiglio Regionale del Piemonte e Anfov (Associazione nazionale fornitori di video informazione).

«Il progetto presentato - spiegano dalla scuola - è legato alla disponibilità scolastica della serra idroponica (realizzata con l'importante sostegno del Rotary Club di Casale), altamente tecnologica che permette lo studio, la sperimentazione e al contempo il risparmio energetico e idrico a sostegno dell’economia green. Grazie a questa dotazione, gli studenti svilupperanno la conoscenza del territorio e la possibilità di aumentare la consapevolezza nell’utilizzo delle moderne tecniche di coltivazione a vantaggio dell’agricoltura sostenibile».

Il progetto svolto in sinergia tra gli studenti del corso Agraria del Luparia e del corso Costruzioni, Ambiente e Territorio del Leardi, sarà volto a formare giovani agricoltori e tecnici del territorio, facendogli acquisire adeguate conoscente tecniche, nonché la consapevolezza del loro ruolo di studenti oggi e di agricoltori nel domani.

«Per la realizzazione del progetto sarà importante il coinvolgimento degli amministratori locali, in particolare il Comune di Morano Po che sostiene l’iniziativa con la co-progettazione del team della ditta Sfera e del patron Galimberti, azienda all’avanguardia nella progettazione e realizzazione delle moderne serre idroponiche, oltre che di altri numerosi Comuni del Monferrato - proseguono i referenti di progetto - Per quanto riguarda le risorse interne, invece, si prevede il coinvolgimento di circa 35 docenti appartenenti ai diversi corsi di studio, in particolare, del prof Fausto Milano, diretto collaboratore del dirigente scolastico Nicoletta Berrone, che seguirà i lavori relativi alla progettazione e installazione della nuova serra idroponica e si interfaccerà con gli enti istituzionali per le previste autorizzazioni».

Così il dirigente scolastico Berrone: «Il progetto ha superato due selezioni e l’ultimo format è stato inserito il 2 ottobre 2022. Non pensavamo di risultare tra i beneficiari di questo premio e questo ci gratifica moltissimo. Siamo particolarmente orgogliosi di questo risultato che rappresenta un ulteriore stimolo alla sua migliore realizzazione. Il progetto, nella sua concretezza progettuale e operativa, avrà un impatto significativo sul processo di transizione digitale ed ecologica, sia per i nostri studenti sia per il territorio».


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Maurizio Gily

Maurizio Gily
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!